3T EXPLORO ‘FlatMount’ TESTATO in AUSTRALIA

Condividi nei social

Reading Time: 2 minutes read

L’Exploro è progettato per montare pneumatici stradali, cross e anche mountain bike secondo lo standard GravelPlus. Il New Exploro Flatmount segue lo standard del freno a disco e può montare pneumatici fino a 40mm 700c Road (Plus) o fino a 54mm 650b MTB, assicurando che tutte queste abbiano praticamente lo stesso diametro generale della ruota e quindi la stessa prevedibile maneggevolezza.

La ghiaia è una superficie facilmente reperibile in Australia. Quindi la breve prova eseguita è stata inserita in un contesto a dir poco perfetto.

La bici affronta condizioni umide e sdrucciolevoli, salite al 12% e discese ripide, ovviamente il tutto con la consueta abilità di chi, già utilizza la MTB ed è preparato all’utilizzo off road.

Passare dalla ghiaia alla strada (e viceversa) è una delle rare volte in cui ti trovi a tuo agio con una bici di questo tipo.

Persino una pioggia consistente non ha fornito dati negativi sulla tenuta di strada della bici, godendomi il percorso verso le strade secondarie meno trafficate.

La Exploro non è una bici veloce come una da strada od una mtb 29, ma a una velocità di 30 km / h è stata meno faticosa risultando più veloce rispetto alla bici con pneumatici da strada slick da 28 mm.

Quali difetti ho riscontrato? Il consueto zing zing dei freni a disco quando si surriscaldano in discesa, la corona da anteriore singola da 42t accoppiata alla cassetta 42-11 non è versatile se la bici viene utilizzata in percorsi montuosi, o comunque collinari con pendenze impegnative. Il cambio è Sram, cioé non esente da problemi, rispetto ad un Shimano, ma più versatile nel caso si volesse cambiare la cassetta con qualcosa di più versatile. La mini borsa top tube sul telaio è praticamente poco utile, in quanto ci metti qualche barretta e gel, ma per il telefono non è adatta.

Punti salienti di The Exploro:

* Nuove gambe forcella più aerodinamiche con forme Sqaero allungate.
* Corona più sottile, più aerodinamica, senza sacrificare il gioco degli pneumatici.
* Instradamento dei cavi completamente interno.
* Staffa integrata per freno a disco per dischi da 140 e 160 mm.
* Forcellini da 12mm dedicati.
* Assale anteriore Syntace X-12 per la massima rigidità e resistenza.
* Predisposto per parafanghi completi

Foto per gentile concessione dell’autore.

[ATTUALITA’]

- notizie varie -

Chiusura di Google+ per gli account consumer (personali) il 2 aprile 2019

Google comunica che la versione consumer di Google+ verrà ad aprile 2019, a causa del suo scarso utilizzo e delle...

Disposizioni sulla stampa

Legge 8 febbraio 1948, n. 47 recante "Disposizioni sulla stampa" LEGGE 8 febbraio 1948, n. 47 Disposizioni sulla stampa (pubblicata...

Problem solving

Il problem solving indica più propriamente l'insieme dei processi atti ad analizzare, affrontare e risolvere positivamente situazioni problematiche. Nel definire...

Storia della tecnologia del computer

Gli elaboratori elettronici, utilizzanti relè o valvole, cominciarono ad apparire nei primi anni 1940. Lo Zuse Z3 elettromeccanico, completato nel...

[EMMEGI / PMC] PARTNER TECNOLOGICO: PLAYNET – FIRENZE

Playnet è un Full Service Provider che attraverso proposte commerciali e soluzioni tecnologiche all’avanguardia permette ai propri clienti di stare...

[ULTIME NOTIZIE]