Banca centrale europea contro le commissioni sui pagamenti istantanei

Reading Time: 1 minute read

La Banca centrale europea ha avvertito che le commissioni, applicate dalle banche per i pagamenti istantanei, si stanno rivelando un ostacolo alla ricezione e “devono cambiare”.

L’Eurosistema ha adottato misure per garantire la portata paneuropea dei pagamenti istantanei entro la fine del 2021, attraverso il servizio di regolamento dei pagamenti istantanei Target.

Ciò significa che i prezzi non dovrebbero essere né eccessivi né nascosti ai consumatori, afferma Panetta, sottolineando che il costo per i fornitori di servizi di utilizzare TIPS è di 0,20 centesimi di euro (0,002 €) per transazione di pagamento istantaneo.

Tuttavia, i pagamenti istantanei a volte vengono offerti ai consumatori per 1 € per transazione.

Panetta ha accolto con favore il lavoro della European Payments Initiative, un collettivo di banche che sta lavorando per sviluppare una soluzione di pagamento paneuropea per il punto di interazione.

Sul fronte transfrontaliero, Panetta prende atto del lavoro intrapreso dalla BCE e dalla Sveriges Riksbank per utilizzare la piattaforma Tips per il cambio insant di euro e corona svedese, e sull’esplorazione in corso di un euro digitale sostenuto dalla banca centrale.

Fonte

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.