Bastø Electric, il primo grande traghetto elettrico al mondo

Reading Time: 1 minute read

MF Bastø Electric, prodotto in Turchia dal cantiere Sefine, è il più grande traghetto al mondo con una lunghezza di circa 145 me in grado di trasportare 200 auto e 600 passeggeri. Una nuova era per la rotta dei traghetti più trafficata della Norvegia, Moss-Horten.

due dei traghetti esistenti saranno convertiti a trazione elettrica prima dell’estate 2022. Quando il programma di elettrificazione di BastøFosen sarà completato, le emissioni di gas serra saranno ridotte di circa l’80% rispetto all’attuale funzionamento diesel.

Norwegian Ship Design è anche responsabile della progettazione e dell’ingegneria per i progetti di conversione. Siamo orgogliosi del nostro contributo nel rendere questo progetto di successo.

A Moss e Horten sono in costruzione sistemi di ricarica ad alta tensione, in grado di ricaricare con una potenza fino a 9000 kW.

Il traghetto ha un ampio sistema di batterie da 4000 kWh, che consente il funzionamento elettrico.

Inoltre, il traghetto è dotato di generatori diesel con capacità sufficiente per mantenere il normale funzionamento in caso di interruzione dell’alimentazione di terra.

Fonti indicate nel testo.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.