Bielorussia aumenta tariffa sul transito petrolifero russo

Reading Time: 1 minute read

La società bielorussa GomelTransNeft Druzhba prevede di aumentare del 16,6% la sua tariffa per il trasporto di petrolio russo attraverso i gasdotti in Bielorussia, riferisce l’ agenzia di stampa TASS , citando il servizio stampa del Servizio anti-monopolio federale russo (FAS).

La FAS ha affermato che se non vi è alcun accordo sull’entità dell’indicizzazione delle tariffe, le tariffe FAS della Russia e le tariffe MART della Bielorussia sono indicizzate al 6,8%, “l’indice dei prezzi al consumo medio per il 2020 (3,8%), stabilito dai parametri delle previsioni dello sviluppo socio-economico della Russia, aumentato di non più del 3% ”.

L’11 dicembre, il vicedirettore della FAS Anatoly Golomolzin ha dichiarato a TASS che la Bielorussia aveva proposto di discutere una tariffa rivista per il transito di petrolio nel 2020 con la Russia Transneft.

Fonte : uawire.org

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.