Brasile, Gli orfani della pandemia sono vittime invisibili

Reading Time: 1 minute read

Migliaia di bambini senza genitori a causa del covid-19. Sono gli orfani della pandemia, vittime di una tragedia invisibile ancora senza risposta da parte degli enti pubblici. Almeno 45.000 bambini e adolescenti sono stati lasciati senza i loro due genitori durante la pandemia, secondo i calcoli preliminari dell’Istituto per la ricerca economica applicata in Brasile.

I numeri continuano a crescere. Ogni giorno circa 2.000 persone muoiono a causa della malattia. Ce ne sono già 450.000 in totale. Quindici mesi dopo il primo contagio, il Congresso ha iniziato a discutere un progetto per concedere una pensione agli orfani di covid-19, come ha fatto il Perù.

La misura è di vitale importanza, poiché molti dei genitori di questi minori hanno lavorato in modo informale, motivo per cui, a priori, non hanno accesso alle attuali pensioni per orfani.

Glauce Galúcio, direttore dell’Istituto di ricerca e insegnamento per lo sviluppo sostenibile, in Amazonas, uno degli stati brasiliani più colpiti dal virus, partecipa a queste discussioni.

Ha anche lanciato una campagna di solidarietà simile a quella di Jundiaí, “Amo il mio prossimo”. Da gennaio hanno assistito 160 orfani, che affrontano il trauma in modi diversi.

Alcuni sono sotto shock, altri si chiudono nelle loro stanze e non vogliono parlare con nessuno. C’è anche chi esprime la propria tristezza in modo aggressivo o piangendo, secondo l’educatore.

“Gli orfani non cesseranno di esistere. La mancanza di letti è risolta costruendo un ospedale da campo, ma gli orfani di covid sono un problema endemico. Sta a noi, come società, fare qualcosa per questi bambini”, ha detto.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.