Bruxelles: centro gastronomico europeo

Reading Time: 2 minutes read

Bruxelles , la capitale del Belgio, è il fulcro politico e amministrativo dell’Europa. Ospita le sedi di diverse istituzioni dell’Unione Europea, come il Consiglio Europeo, la Commissione Europea, il Consiglio dell’Unione Europea e il Parlamento Europeo.

La città è una metropoli cosmopolita in cui la gastronomia gioca un ruolo fondamentale nel mondo della diplomazia e delle trattative. I suoi ottimi ristoranti sono frequentati da influenti politici di tutta Europa – e del mondo – che lavorano e risiedono in città.

Alcuni dei ristoranti più famosi di Bruxelles si trovano nel centro della città. Uno di questi è a Chaussee de Waterloo, premiato con una stella Michelin e considerato uno dei migliori ristoranti giapponesi della città.

Vanta un ottimo sushi bar ed è noto per la sua raffinatezza e raffinata cucina, rispettosa della gastronomia tradizionale giapponese.

Particolarmente degni di nota sono i suoi sashimi unici e molto ben eseguiti, semplici ma bellissime ciotole di riso con pesce crudo, così come il tonno maki. E per concludere un pasto superbo, niente potrebbe essere meglio di un gelato al sesamo nero.

Un secondo ristornate in Avenue de Tervuren. Premiato con due stelle Michelin, è considerato uno dei migliori ristoranti della città.

Lo splendido ristorante è spesso visitato da politici europei; era necessario prenotare con largo anticipo poiché quasi sempre pieno. Con il covid-19 è praticamente una desolazione.

Bruxelles offre anche grandi esempi di cucina internazionale, come il ristorante situato nell’elegante Rue de Livorne.

Il suo proprietario, dopo aver studiato sociologia a Strasburgo, ha completato la sua carriera presso il Collegio d’Europa a Bruges e ha lavorato come esperto di missioni per la Commissione Europea fino a quando ha capito che la sua grande passione era la cucina.

Oggi quanto sopra è un deserto…causa pandemia covid-19. Forse un giorno si ritornerà alla normalità ? In molti a Bruxelles, quando intervistati, ritengono il passato ormai un capitolo chiuso; il futuro, dicono, riserva ciò che non era prevedibile, salvo chi lo sapeva.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.