Bugatti Centodieci 2021

Reading Time: 2 minutes read

Nell’estate 2019, al “The Quail – A Motorsports Gathering” in California, Bugatti ha presentato la Bugatti Centodieci – un tributo al leggendario EB 110. Tutte le dieci unità del veicolo sono state esaurite ad un prezzo netto di otto milioni di euro.

Quest’anno, il marchio di lusso francese ha annunciato che è attualmente in fase di assemblaggio il primo prototipo dell’iper sportiva con motore W16 e 1.600 CV.

Le piccole serie altamente esclusive e realizzate a mano saranno consegnate ai clienti il ​​prossimo anno (2021).

Il design della Bugatti Centodieci, con il frontale piatto, lo spoiler anteriore ribassato e le prese d’aria in tre parti, si ispira alla forma della EB 110, la supersportiva più famosa degli anni ’90. La nuova iper sportiva rende anche omaggio all’imprenditore italiano Romano Artioli e all’architetto Giampaolo Benedini, gli uomini che hanno creato l’EB 110 circa 30 anni fa.

Fin dalla prima mondiale della Centodieci, il team di sviluppo Bugatti ha lavorato all’esecuzione tecnica del modello strettamente limitato.

Gli ingegneri hanno prima fatto i calcoli per la carrozzeria, l’aerodinamica, il motore e la trasmissione, dopodiché hanno simulato il flusso d’aria sull’auto e controllato tutti i componenti fino alla vite più piccola.

Il team di progettazione controlla lo stile in stretta collaborazione con gli sviluppatori prima di finalizzarlo e progettare le superfici.

Il team ha appena messo in funzione con successo il telaio scorrevole sul banco dinamometrico a rulli del sito nell’atelier di Molsheim e ha verificato tutte le funzioni della trasmissione, per garantire che Centodieci possa passare alla fase successiva di sviluppo. Il passo successivo è ora costruire l’esterno elaborato.

Per garantire un’efficiente termodinamica del motore, il Centodieci dispone di un’ampia apertura di uscita dell’aria e flussi d’aria modificati.

Le alette di guida attorno ai cinque inserti d’aria circolari forniscono una presa d’aria sufficiente per il propulsore a 16 cilindri. Di conseguenza, la linea Bugatti altrimenti dominante, la linea C, lascia il posto a un nuovo design.

La parte posteriore è formata da un’ampia apertura di uscita di ventilazione definita dagli otto elementi luminosi posteriori.

Fonte

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.