Canyon Future Mobility Concept

Reading Time: 1 minute read

Una azienda tedesca ha deciso di colmare il divario tra bicicletta e automobile, conferendo al veicolo a due ruote a pedali una cabina completamente chiusa, un ampio spazio di stivaggio e un alloggio più confortevole per il ciclista.

Soprannominato Canyon Future Mobility Concept – o “Podbike” – questo veicolo monoposto è paragonabile a una bicicletta reclinata avvolta in una carrozzeria in stile aerodinamico.

Sempre alimentato a pedale, il design consente un viaggio decisamente più confortevole , senza sacrificare l’agilità complessiva di una bicicletta tradizionale, la capacità di dividere le corsie e di spostarsi nel traffico urbano.

C’è anche una batteria da 2000 Wh che fornisce un po ‘di potenza in più, con velocità potenziate che raggiungono poco più di 35 mph con una gamma di oltre 90 miglia.

E, oltre a fornire protezione dalle intemperie, la cabina completamente chiusa rinforza anche il suo pilota dalle collisioni veicolari.

Inoltre, il pozzetto può essere aperto per godere di un po ‘di aria fresca nei giorni in cui il tempo lo permette.

I comandi manuali per lo sterzo e la frenata sono sapientemente integrati nei “pannelli delle portiere” mentre un dock per smartphone è posto ai piedi del guidatore, tra i pedali.

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.