CE, combattere i contenziosi abusivi contro giornalisti e difensori dei diritti

Reading Time: 1 minute read

La Commissione Europea sta lavorando a un’iniziativa per combattere i contenziosi abusivi contro giornalisti e difensori dei diritti.

Il piano d’azione per i media e gli audiovisivi funge da tabella di marcia per sostenere la ripresa e la trasformazione del settore dei media e dell’audiovisivo durante la crisi attuale e oltre.

Il pluralismo dei media è uno degli elementi chiave della relazione annuale sullo stato di diritto e, in questo contesto, la Commissione continua a monitorare la situazione in tutti gli Stati membri dell’UE.

Per la prima volta, la Commissione disporrà di un finanziamento dedicato di almeno 75 milioni per sostenere il pluralismo dei media, il giornalismo e l’alfabetizzazione mediatica nell’ambito del programma Europa creativa .

Attualmente la Commissione finanzia diciotto progetti relativi alla libertà e al pluralismo dei media, compresa la sicurezza dei giornalisti e le minacce alla libertà dei media, con quasi 20 milioni.

Lo scorso dicembre 2020 la Commissione ha presentato, per la prima volta, un approccio europeo globale per i media basato sul piano d’azione per la democrazia europea e sul piano d’azione per i media e gli audiovisivi.

La Commissione ha organizzato un dialogo strutturato nell’ambito della prima edizione del Forum europeo dei mezzi di informazione .

La raccomandazione, che sarà presentata nel corso dell’anno, affronterà le questioni di sicurezza fisica e online, richiamando particolare attenzione agli attacchi di genere e di minoranza.

Questa raccomandazione – che è pienamente allineata con una prossima iniziativa per frenare l’uso abusivo di azioni legali contro la partecipazione pubblica (SLAPP) – fa parte di una serie più ampia di azioni volte ad affrontare le minacce ai giornalisti e rafforzare la libertà dei media e il pluralismo nell’UE.

Fonte : Commissione Europea

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.