Cina, Covid-19: Aeroporti vietano ingresso stranieri con visti validi

Reading Time: 1 minute read

La Cina ha annunciato un divieto temporaneo di ingresso di stranieri in possesso di visti o permessi di soggiorno validi ed ha tagliato, drasticamente, i voli internazionali nel tentativo di prevenire una seconda ondata di infezioni nel corso di un aumento del numero di casi importati nel paese.

La National Health Commission (NHC) cinese ha dichiarato che, mentre nessun nuovo caso di coronavirus trasmesso in patria è stato segnalato mercoledì sulla terraferma, sono stati registrati 67 nuovi casi importati, rispetto a 47 del giorno precedente.

La Cina, da un lato sta allentando i cordoli nel suo epicentro del virus, Wuhan, e, dall’altro sta aumentando le misure per fermare i casi importati, in particolare i suoi cittadini che tornano a casa da luoghi come l’Italia, che è uno dei paesi più colpiti in Europa.

I cittadini stranieri, in possesso di visti o permessi di soggiorno ancora validi al momento del presente annuncio, saranno messi in quarantena o rimpatriati; questo in vigore dalle 0:00 del 28 marzo , 2020 secondo quanto dichiarato dal Ministero degli Esteri cinese e dall’Amministrazione nazionale per l’immigrazione.

Inoltre, sebbene la provincia di Hubei e la sua capitale Wuhan stiano segnalando zero casi da un po ‘, il bilancio delle vittime ha continuato a salire.

Il Civil L’Aviation Administration of China (CAAC) potrà adottate misure più rigorose per frenare la diffusione del virus sui voli in arrivo o in partenza dal Paese.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.