Cina, In arrivo 4 grandi navi portacontainer

Reading Time: 1 minute read

La China State Shipbuilding Corporation (CSSC) ha ricevuto un ordine per la costruzione di quattro delle più grandi portacontainer del mondo. Le quattro navi, che avranno ciascuna una capacità di 24.000 TEU, rivaleggeranno con i recenti annunci di Hapag-Lloyd e ONE Network Express, ciascuno dei quali la scorsa settimana ha anche annunciato ordini per navi portacontainer ultra grandi.

L’annuncio diceva che le quattro portacontainer erano state ordinate dalla società finanziaria cinese Bank of Communications Financial Leasing Co., Ltd. come primo passo di un accordo di cooperazione strategica firmato tra China Shipbuilding Corporation e Bank of Communications Co., il 18 dicembre. Dettagli delle operazioni delle quattro navi non sono state incluse nell’annuncio, ma l’industria marittima ritiene che le navi siano state costruite per MSC Shipping.

Due cantieri navali consociati all’interno di CSSC condivideranno questo nuovo ordine con il progetto principale e il lavoro di progettazione che sarà gestito da Hudong Zhonghua Shipbuilding. Hudong Zhonghua costruirà due delle navi e Jiangnan Shipbuilding costruirà altre due navi.

Le navi Hapag saranno costruite da Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering in Corea del Sud con consegna tra aprile e dicembre 2023.

La costruzione della prima nave portacontainer da 24.000 TEU ordinata da Evergreen è iniziata il 27 novembre 2020.

Fonte

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.