Come sono organizzati i media in Germania

Reading Time: 3 minutes read

I temi della stampa nella Germania nazionalsocialista e il loro sviluppo durante e dopo l’occupazione alleata dopo la seconda guerra mondiale sono di particolare importanza. Come a livello globale, anche la stampa e le case editrici associate stanno perdendo lettori, tirature e vendite in Germania a causa della digitalizzazione. Attualmente sono particolarmente colpiti quotidiani, riviste di interesse generale e periodici di settore.

Esistono cifre diverse sul numero di giornalisti in Germania. Ciò è in parte dovuto al fatto che il titolo di lavoro “giornalista” non è legalmente protetto in Germania. Questo perché, grazie alla libertà di opinione e di stampa, garantita dall’articolo 5 della Legge fondamentale, l’ingresso nel giornalismo in Germania è liberamente accessibile a ogni persona.

Inoltre, ci sono sondaggi in cui non sono inclusi nelle statistiche fotoreporter, dipendenti di uffici stampa o liberi professionisti che guadagnano una parte considerevole della loro vita da attività non giornalistiche, ad esempio nel campo delle pubbliche relazioni (PR). In tali raccolte di dati, i titoli di lavoro come “pubblicista”, “editore”, “scrittore” e “addetto alle pubbliche relazioni” non sono considerati giornalisti. Per questo motivo, il numero di persone in Germania che lavorano in questo segmento varia, a volte notevolmente.

Le statistiche differiscono a seconda di chi è definito come giornalista lì. Ad esempio, l’Ufficio federale di statistica presume attualmente che ci saranno circa 36.000 giornalisti permanenti impiegati dalle società di media tedesche nel 2019.

Di questi, 13.000 lavorano in società di giornali, 9.000 in riviste, 7.000 in TV e radio pubbliche e 7.000 in TV Radio.

Al contrario, un’altra statistica dell’Associazione tedesca dei giornalisti (DJV) stima il numero di giornalisti a tempo pieno in Germania a 72.500, di cui circa 43.500 lavorano nella stampa. Secondo questa indagine, 13.500 dipendenti a tempo indeterminato lavorano per quotidiani, 9.000 per riviste e giornali pubblicitari, 9.000 per TV e radio pubbliche e private. Sono 4.000 i giornalisti che lavorano per i servizi online e nel settore multimediale.

Nel 2011, l’Agenzia federale tedesca per l’occupazione ha assegnato più di 160.000 dipendenti alla professione di giornalismo / giornalismo. Di questi, 68.300 erano iscritti come dipendenti soggetti ai contributi previdenziali e 68.000 come liberi professionisti.

Inoltre, il DJV presuppone in un’altra statistica che ci siano circa 40.000 giornalisti freelance in Germania.

Altre fonti stimano il numero di giornalisti freelance intorno ai 9.600. Inoltre, il settore dei media in Germania è importante anche come datore di lavoro per attività non giornalistiche.

Secondo l’analisi dei dati del “Media Worker Report”, il numero di tutti i dipendenti di questo settore è aumentato dell’11% tra il 2016 e il 2018 da 497.680 a 551.799.

Il ruolo della Germania nella stampa è decisivo, sia da una prospettiva europea che internazionale. Non solo la Germania è il leader come il più grande mercato di giornali in Europa, ma anche il fatto che detiene il quinto mercato di giornali più grande al mondo dopo Cina, India, Giappone e Stati Uniti, mostra l’importanza media-politica e strategica del nostro paese in questo campo.

La Federal Association of Digital Publishers and Newspaper Publishers (BDZV) sottolinea inoltre che nel 2019 sono stati pubblicati in Germania 327 quotidiani con 1.452 edizioni locali con una tiratura totale di 13,5 milioni di copie. Rispetto al 2017, quando la tiratura totale delle copie cartacee in Germania era ancora di 14,7 milioni, la stampa ha perso oltre un milione di copie in soli due anni.

Nel 2000 la tiratura totale dei quotidiani tedeschi era ancora di 23,9 milioni. In meno di vent’anni la tiratura è diminuita di oltre dieci milioni di copie.

Le ragioni principali di questo declino possono essere attribuite in larga misura al processo di trasformazione dei media e dei processi tecnologici, ai cambiamenti nelle abitudini di lettura e alla digitalizzazione.

Inoltre, la BDZV sottolinea che in Germania esistono 17 settimanali con 1,61 milioni di copie e sei giornali domenicali con una tiratura di 1,74 milioni. Ciò significa che in Germania ci sono 198 copie di giornali ogni 1.000 abitanti sopra i 14 anni. È anche significativo che i giornali tedeschi raggiungano ogni giorno circa 66 milioni di persone o tre quarti della popolazione di lingua tedesca.

Fonte

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.