[Covid-19] La natura non accetta alcuna manipolazione…

Reading Time: 1 minute read

La natura non accetta alcuna manipolazione molecolare ed eliminerà questi cambiamenti innaturali”. Montagner.

Siamo tutti liberi di intraprendere le azioni che vogliamo, ma non siamo padroni delle conseguenze. Questo si rivela prima o poi nello specchio del tempo.

Tutti hanno paura del cambiamento.

Pochi desiderano uscire dal gioco conosciuto.

Le persone hanno più paura di perdere che voglia di vincere.

La maggioranza delle persone desiderano profondamente un miglioramento però, di solito, resisteranno al cambiamento.

Pretenderanno di sapere, ma non hanno la conoscenza.

Pretenderanno di essere censori degli altri perché non fanno ciò che loro stanno svolgendo.

Questo mondo diventerà un ghetto.

Cercheranno di cambiare gli altri minacciandoli.

Poche persone sono disposte a rinunciare alla comodità del conosciuto e di azzardarsi a conoscere qualcosa di meglio.

Questi censori dell’intelletto umano porgono critiche e costruiscono castelli di sabbia, ove il genere umano beota ci si immergerà.

La rinascita della consapevolezza è per pochi eletti.

La compassione e la tolleranza vincerà dopo che sparirà la feccia della terra.

Rispettare e Accettare.

Rispettare gli altri ed accettare se stessi per quel che siamo.

Questo è il messaggio che il ‘romanzo Coronavirus’ sta portando nel Mondo degli esseri umani!

Namasté.

.:.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.