Cuba, Avianca sospende vendita biglietti per adeguarsi alle leggi statunitensi

Reading Time: 1 minute read

Avianca Holdings ha annunciato giovedì l’immediata sospensione della vendita di biglietti a Cuba “risolvendo un problema in sospeso” con le autorità statunitensi sulle sue operazioni sull’isola legate all’embargo economico che pesa A proposito del paese caraibico.

La misura è stata presa perché Avianca Holdings ha costituito questo mese una società a responsabilità limitata negli Stati Uniti per ottenere un prestito, che è soggetto alle normative di quel paese.

Al momento Avianca ha un volo giornaliero per L’Avana da Bogotá e un altro da San Salvador, che continuerà a funzionare fino a quando il caso non sarà risolto, ma non è escluso che la sospensione della vendita dei biglietti si estenda alle operazioni in quanto tali.

Il 23 ottobre, Avianca Holdings ha annunciato che, nell’ambito della struttura finanziaria per l’ottenimento di un prestito, il suo azionista di maggioranza, Synergy Aerospace Corp, con sede nello stato del Delaware (USA), la società a responsabilità limitata BRW, un che unilateralmente trasferiva tutte le sue quote del conglomerato.

Con tale operazione “Avianca è diventata una società soggetta alle normative statunitensi in merito all’embargo economico che il paese sta trattenendo contro Cuba”, ha aggiunto la società.

La società ha aggiunto che collabora con tale agenzia “per fornire le informazioni necessarie e risolvere tempestivamente questa situazione”.

Il governo degli Stati Uniti ha attivato il 2 maggio, titolo III dell’Helms-Burton Act, che consente agli americani di citare in giudizio società che operano in terreni o immobili a Cuba espropriate dopo la rivoluzione del 1959, compresi gli aeroporti.

Come parte del rafforzamento dell’embargo statunitense su Cuba da parte dell’amministrazione del presidente Donald Trump, lo scorso venerdì il governo ha annunciato un divieto di servizio aereo tra gli Stati Uniti e Cuba entro 45 giorni, una misura che interesserà nove aeroporti nel isola e di cui l’unica esente sarà quella dell’Avana.

Fonte
servidornoticias.com

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.