Cultura e Spiritualità, Impariamo a conoscere il Corano

Reading Time: 2 minutes read

La provenienza del decreto divino del bene e del male è il sesto articolo del credo islamico. Non sono, quindi, né il caso, né la fatalità, né la disgrazia le cause degli avvenimenti.
Tutto quello che accade, sia nella vita dell’universo, sia nella vita dell’uomo, dall’evento più insignificante a quello più importante, fa parte di un disegno imperscrutabile di Allàh, alla cui onnipotenza tutto è sottoposto.

Allàh ha dotato l’uomo della capacità di compiere il bene o il male in base ad una scelta volontaria. L’uomo non è costretto a compiere né il bene né il male; se così fosse non ci sarebbe né merito né colpa.

Per decreto divino l’uomo è responsabile della sua condotta.
Anche le libere scelte dell’uomo, che sono alla base della sua responsabilità, appartengono ad un disegno imperscrutabile del volere di Allàh, di cui Allàh si serve per creare la realtà storica delle vicende individuali e collettive dell’uomo.

La fede nel decreto divino è il rifiuto di attribuire poteri divini a cose, persone o circostanza, come avviene, invece, nella superstizione, per effetto delle quali si attribuisce a cose, persone, o circostanze, senza alcun nesso, la causa di fatti positivi o negativi.

La libertà di scelta è un dono e una grazia della Provvidenza divina, di cui l’uomo non perde il possesso e il godimento, fino a quando sceglie le vie del bene. mentre, quando sceglie le vie del male, la sua libertà di scegliere viene menomata, fino al punto di mettere l’uomo nella impossibilità di uscire dalla prigionia del peccato.

Contro le insidie della superstizione il Profeta insegnò questa preghiera:
“O Iddio, non porta il bene nessun altro che Te
e non tiene lontano il male nessun altro che Te
Non c’è né potenza né forza se non per volere di Allàh, l’Altissimo il Sublime!”

Fonte

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.