Decretum Gelasianum

Reading Time: 1 minute read

Il Decretum Gelasianum (titolo completo: Decretum Gelasianum de libris recipiendis et non recipiendis) è un documento contenente, tra le altre cose, un elenco di opere religiose da considerare canoniche, una lista dei sinodi e degli scrittori ecclesiastici riconosciuti, e un altro elenco che indica le opere da rigettare.

Il Decretum Gelasianum o Decreto Gelasiano è così chiamato perché tradizionalmente si pensava che fosse un Decretale del prolifico Papa Gelasio I , vescovo di Roma 492-496.

L’opera ha raggiunto la sua forma finale in un testo in cinque capitoli scritto da uno studioso anonimo tra il 519 e il 553, il cui secondo capitolo è un elenco di libri della Scrittura presentati come canonici da un Concilio di Roma sotto papa Damaso I , vescovo di Roma 366–383.

Questa lista, nota come Lista Damasine , rappresenta lo stesso canone mostrato nel Concilio di Cartagine Canone 24, 419 d.C.

Il testo completo è conservato nella metà dell’VIII secolo Ragyndrudis Codex , fols. 57r-61v, che è la prima copia del manoscritto che contiene il testo completo. La prima copia del manoscritto fu prodotta c. 700, Bruxelles 9850-2 .

Versioni dell’opera appaiono in più manoscritti sopravvissuti, alcuni dei quali sono intitolati come Decretale di Papa Gelasio, altri come opera di un Concilio Romano sotto il precedente Papa Damaso.

Tuttavia, tutte le versioni mostrano segni di derivazione dal testo completo in cinque parti, che contiene una citazione di Agostino , che scrive circa 416 dopo Damaso, che è la prova che il documento è successivo a quello.

Wikipedia

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.