Dolce & Gabbana accende ancora una volta le polemiche

Reading Time: 1 minute read

La presenza di Dolce & Gabbana al China International Import Expo (CIIE) ha scatenato ancora una volta polemiche in Cina. Il suo stand ostentatamente decorativo, in netto contrasto con le eleganti bancarelle di artisti del calibro di Richemont e Kering , ha provocato proteste da parte dei partecipanti all’evento.

Secondo quanto riportato sul campo, molti ospiti hanno contestato la decisione di CIIE di invitare il duo, mentre alcuni media hanno affermato che si sarebbero rifiutati di coprire l’aspetto del marchio in fiera.

La campagna “mangiare con le bacchette” di D&G del novembre 2018 ha lasciato a brandelli la reputazione del marchio: è stato rimosso da Weibo entro 24 ore e la successiva sfilata a Shanghai è stata cancellata.

I rivenditori cinesi da Lane Crawford a JDm hanno prontamente ritirato il marchio dai suoi siti. Successivamente, il duo ha rilasciato un video di scuse, ma la società ha registrato un previsto calo delle vendite nella regione Asia-Pacifico nel 2019 (ma è stata sostenuta nel complesso da altri mercati che sono rimasti forti).

I prodotti D&G non sono ancora disponibili per l’acquisto da molti rivenditori cinesi, incluso Tmall. Anche un ritorno pubblicitario di Weibo ad agosto (con due modelli virtuali) ha causato un altro contraccolpo.

All’inizio di quest’anno , Jing Daily ha riferito che affinché il marchio possa riscattarsi , la Cina in generale deve perdonarli, il che fino ad oggi non è successo.

E ora, con i marchi di lusso globali così dipendenti dalla spesa cinese, questo ultimo reclamo non promette nulla di buono per Domenico Dolce e Stefano Gabbana e per il marchio che hanno creato.

L’élite della moda cinese non ha né perdonato né dimenticato.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.