Drone da combattimento Loyal Wingman

Reading Time: 1 minute read

L’era del jet da combattimento senza pilota è un passo avanti dopo che Boeing Australia ha annunciato che il suo aereo Loyal Wingman ha acceso il suo motore per la prima volta. In una data sconosciuta questo mese, il drone autonomo ha alimentato il suo motore turbofan commerciale in previsione del suo primo volo di prova.

Sviluppato per il mercato globale della difesa e per il cliente principale, la Royal Australian Air Force, il Loyal Wingman è il primo di tre prototipi di classe ad essere costruito nell’ambito del Programma di sviluppo avanzato australiano, che mira a produrre velivoli di squadra dotati di intelligenza in grado di volare a fianco di UAV e aerei da combattimento con equipaggio.

L’attuale programma coinvolge una coalizione di 16 industrie australiane, che utilizzano ingegneria digitale, materiali compositi avanzati e sensori configurabili per costruire il drone lungo 38 piedi (11,7 m).

Una volta completato, il Loyal Wingman avrà un’autonomia di 2.000 nm (2.301 mi, 3.704 km) e prestazioni da caccia.

Il pacchetto di armamenti offensivi per il Loyal Wingman deve ancora essere determinato, ma includerà sistemi di guerra elettronica e pacchetti di sensori per missioni di intelligence, sorveglianza e ricognizione.

Il video qui sotto mostra Loyal Wingman che porta il suo motore online per la prima volta.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.