Egitto, Nuova costruzione complesso petrolchimico di Tahrir

Reading Time: 1 minute read

Un nuovo contratto da 7,5 miliardi di dollari per la costruzione del complesso petrolchimico di Tahrir nella zona industriale di Ain Sokhna, vicino al Golfo di Suez, in Egitto è stato firmato tra la Red Sea National Refining and Petrochemicals Company e l’Autorità generale per la zona economica del canale di Suez, il principale sviluppatore della zona economica del canale di Suez alla presenza del primo ministro Mostafa Madbouly e Tarek Al Mulla, ministro del petrolio e delle risorse minerarie.

Il progetto sorgerà su un’area di 3,56 milioni di metri quadrati. Comprenderà un impianto di cracking di nafta da 4.000.000 di tonnellate all’anno, che sarà il primo del suo genere nel paese e il più grande al mondo.

Comprenderà anche le relative strutture a valle con la capacità di produrre 1,4 milioni di tonnellate di etilene e polietilene all’anno, 900.000 tpa di propilene, 250.000 tpa di butadiene, 350.000 tpa di benzene e 100.000 tpa di esene-1.

Nel complesso sarà inoltre installato un impianto di trattamento del nitrato di ammonio a treno singolo con una capacità di 1.060 tonnellate al giorno e un’unità di acido nitrico.

Presenta la costruzione di servizi di supporto e strutture fuori sede come un sistema di desalinizzazione dell’acqua di mare con una capacità di 3.800 m3 / h che implementa la tecnologia brevettata di ultrafiltrazione e osmosi inversa di GE, un impianto di trattamento delle acque reflue, una centrale elettrica a ciclo combinato da 300 MW, opere marittime, un parco serbatoi, lavori sul molo, condutture e componenti ausiliari.

Fonti

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.