Eva Orsi, presidente di Tankoa Yachts

Reading Time: 1 minute read

Eva Orsi è presidente di Tankoa Yachts, il cantiere creato dal padre industriale ed ex proprietario di Baglietto, Guido Orsi. Ha assunto il ruolo da suo fratello, Guido Jr. Tankoa Yachts SpA è un costruttore italiano di mega yacht di lusso in acciaio e alluminio da 40-100 metri di lunghezza. Opera da un cantiere navale in quel tradizionale porto di costruzione navale di Genova.
Tankoa Yachts è stata fondata nel 2007 da un ex team di gestione di Baglietto Yachts ed ha iniziato la produzione nel 2008.
La società ha iniziato a costruire due progetti di yacht con una lunghezza di oltre 65 metri. Nel corso degli anni l’azienda ha costruito yacht ancora più grandi.
Il cantiere di Tankoa comprende uffici moderni e due capannoni di costruzione lunghi 65 e 70 metri. Entrambi operano secondo standard internazionali elevati e detengono le classifiche Lloyd’s Register e RINA. Inoltre sono controllati dalla UK Maritime Coastguard Agency (MCA) per la registrazione di bandiera straniera.
Nel maggio 2012, il Cantiere Tankoa ha lanciato un KARSAL con giunture modulari autoleganti. A oltre 90 metri di lunghezza, consente il sollevamento, l’attracco e il varo di imbarcazioni con fino a quattro tonnellate di dislocamento.
Fonte Corrspondence
Fonte foto

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.