Facebook nega liberta’ divulgare notizie reali da fonti ufficiali

Reading Time: 2 minutes read

Ormai sappiamo che Facebook è un social net che viola i diritti di opinione, applicando restrizioni di ogni tipo a coloro che esprimono anche concetti su argomenti importanti; così mentre facebook lascia on line profili di dubbia provenienza ed anche molto volgari, fa il despota con persone oneste quando pubblicano la realtà dei fatti.

Un esempio è quanto sotto accaduto ad un nostro collaboratore italiano:

Si tratta di una violazione al diritto di commentare su un argomento ben preciso, ove la fonte non è falsa, bensì reale.

Cos’è stato pubblicato in quella immagine? Quanto segue:

Sapete chi è EudraVigilance?

E’ una rete di elaborazione dati con un sistema di gestione per la segnalazione e la valutazione di sospette reazioni avverse ai farmaci (ADR), durante lo sviluppo e in seguito all’autorizzazione all’immissione in commercio dei medicinali nello Spazio economico europeo (SEE). La prima versione operativa è stata lanciata nel dicembre 2001. Fonte: https://eudravigilance.ema.europa.eu/human/index.asp

Quindi Facebook dichiara che la EudraVigilance è una Fonte Falsa che provoca violenza fisica?

Facebook si assume la responsabilità in tutte le sedici civili e penali per aver scritto che EudraVigilance pubblica dati falsi?

https://www.ema.europa.eu/en/human-regulatory/research-development/pharmacovigilance/eudravigilance

https://www.aifa.gov.it/sistema-europeo-eudravigilance

Vogliamo sapere quindi da tutte le istituzioni europee che stiamo interpellando se è il caso di continuare ad avere un social net ove NEGA la pubblicazione di dati da fonti UFFICIALI!

 


Reazioni avverse dal vaccino Pfizer: 27mila in Ue, 8.741 in Italia di cui 7.800 “gravi”

https://www.affaritaliani.it/coronavirus/vaccino-il-triste-primato-dell-italia-lo-stato-ue-con-piu-reazioni-avverse-720122.html

https://www.informazione.it/a/DC3365DD-A8B4-4996-A70E-0D67FFE33FAF/Vaccini-quasi-4000-morti-segnalati-all-agenzia-Eudravigilance-Imola-Oggi

 

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.