Famiglia monastica di Betlemme, dell’Assunzione della Vergine Maria e di San Bruno

Reading Time: 2 minutes read

La Famiglia monastica di Betlemme, dell’Assunzione della Vergine Maria e di San Bruno è un istituto di vita consacrata di diritto pontificio ed è presente in quasi tutti i continenti. La famiglia monastica di Betlemme, dell’Assunzione della Vergine e di san Bruno è nata nel 1950, a seguito della promulgazione del dogma dell’Assunzione della Vergine. Alcuni pellegrini venuti a Roma per partecipare a questa grande solennità, presieduta da papa Pio XII, ha avuto un’intuizione comune: come la Vergine, che vive nel cuore dell’ amore trinitario, anche altre persone in tutto il mondo sono scelte da Dio. I monaci e le monache hanno risposto, come ha fatto Maria, alla chiamata del Padre, che, da tutta l’eternità ci ha scelti in Cristo per essere santi al Suo cospetto nella carità. (Efesini 1,4)
Dodici settimane più tardi, la prima comunità femminile è fondata nella diocesi di Sens in Francia. Una stalla ha ospitato la prima cappella della comunità: pensando alla stalla dove è nato Gesù diamo il nome di Betlemme alla nascente comunità. Il secondo nome della Famiglia monastica, dell’Assunzione della Vergine Maria, è legato alle circostanze della fondazione, mentre il terzo nome, di San Bruno, è frutto della paternità spirituale di San Bruno, fondatore del monachesimo eremitico-comtemplativo nella Chiesa d’Occidente.
La vita delle monache è scandita nella preghiera e nell’adorazione, con Maria, alla Santissima Trinità nel silenzio e nella solitudine. La vita di monaci e monache è la stessa. I monaci (e le monache) di Betlemme pregano, lavorano, studiano, mangiano e dormono nelle loro celle.
Gli uffici liturgici sono in gran parte basati sul rito bizantino, mentre l’Eucaristia viene celebrata in Rito romano. I Monaci e le monache di Betlemme prestano grande cura nella loro interpretazione dei canti liturgici.
La Domenica è vissuta in una dimensione più fraterna: pranzo comune e un evangelico incontro tra i monaci. La famiglia monastica di Betlemme, dell’Assunzione della Vergine Maria e di San Bruno ha oltre 543 membri: 498 donne e 45 uomini, 15 dei quali sacerdoti.[1] Sono suddivisi come segue:
34 monasteri di monache in Francia, Belgio, Italia, Spagna, Austria, Israele, gli Stati Uniti, Germania, Argentina, Canada, Lituania, Polonia, Portogallo, Cile, Cipro, Algeria e Messico e a breve in Giordania.
5 monasteri di monaci (il ramo maschile è stato fondato nel 1976) in Francia, Italia e Israele.

Wikipedia

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.