Filippine, Riso dorato approvato come sicuro per il consumo

Reading Time: 1 minute read

Il riso dorato, presentato per la prima volta come prototipo nel 1999, è perfetto: aggiungere meno di una tazza di grano alla dieta di un bambino potrebbe soddisfare fino a metà delle sue necessità quotidiane.

Ma alla fine del 2018, quasi due decenni dall’arrivo della pianta sulla scena scientifica, solo una manciata di paesi – Australia, Canada, Nuova Zelanda e Stati Uniti, tutte nazioni ad alto reddito con pochi problemi di vitamina A – l’avevano ritenuto sicuro per crescere e mangiare in massa , riferisce Michael Le Page per New Scientist .

Gran parte della resistenza in questi paesi e in altri, scrive Le Page, proviene da gruppi che si battono contro gli OGM e dai loro presunti effetti negativi sulla salute.

Ciò rende l’approvazione delle colture da parte delle Filippine una pietra miliare, soprattutto tra le false voci secondo cui il suo beta-carotene si spezzerebbe in sostanze chimiche cancerogene , riferisce Le Page. (Mentre le valutazioni della sicurezza continuano, il Bangladesh potrebbe essere il prossimo nella linea .)

Ma anche le recenti notizie sono state accolte con un respingimento: alla fine del mese scorso, l’organizzazione ambientale GP ha fatto appello al Dipartimento dell’Agricoltura per ribaltare la sua decisione, citando la mancanza di dati e trasparenza in il processo di approvazione.

In un’intervista con Louise Maureen Simeon alla Philippine Star , Adrian Dubock, un dirigente del Golden Rice Humanitarian Board, ha contestato le affermazioni.

Le Filippine sono uno dei numerosi paesi a basso reddito con diffuso deficit di vitamina A, una condizione dietetica che può causare cecità e tendine del tendine del sistema immunitario.

Più di mezzo milione di bambini muoiono ogni anno a causa della carenza, in gran parte perché non consumano abbastanza beta-carotene, che è presente solo in piccole quantità nei chicchi di base come il riso.

Fonte : International Rice Research Institute

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.