Gli arazzi a muro hanno illuminato gli interni per secoli

Reading Time: 2 minutes read

L’idea di appendere un arazzo alle pareti? Per secoli questa arte tessile è stata utilizzata per migliorare gli interni e, ora, Fine Art America rende più facile che mai posizionare un muro appeso nella tua casa.

In qualità di mercato d’arte online più grande del mondo, Fine Art America lavora con migliaia di artisti, fotografi e grafici. Ciò significa che qualunque sia il tuo stile, sarai facilmente in grado di trovare l’arazzo giusto per soddisfare le tue esigenze.

I loro arazzi leggeri in microfibra ti daranno un’opera d’arte di qualità da museo pronta per essere appesa.

Negli ultimi anni, gli arazzi hanno visto una rinascita.

Quello che una volta era visto come un arredamento semplice per i dormitori o solo per quelli in stile bohémien è ora giustamente apprezzato per la sua qualità artistica.

Più che mai, le persone utilizzano i tessuti come un modo per ammorbidire i loro interni e portare un po ‘di movimento nelle loro case.

Gli arazzi moderni creano l’accento perfetto, sia che li posizioniate sul letto, sopra il divano o lungo una parete curva dove i dipinti tradizionali sono difficili da appendere. Poiché sono leggeri, non devi preoccuparti di dover posizionare gli ancoraggi nel muro.

In effetti, c’è così tanta flessibilità su come appendere un arazzo che funzionano anche se stai affittando e non vuoi fare buchi nei muri. Adesivo velcro, chiodi e puntine da disegno sono tutte opzioni per il montaggio del tessuto fluido. Ma se vuoi fare una dichiarazione elegante, puoi drappeggiarlo su un’asta, usare un gancio per poster o persino incorniciarlo.

Sebbene siano stati trovati arazzi risalenti all’antica Grecia , fu proprio durante il XIV secolo d.C. che trovarono il loro appoggio. Popolari in tutta Europa, i pezzi tessili erano tessuti a mano su un telaio.

Sebbene cotone, lino e lana fossero materiali popolari, non era insolito trovare argento, oro e seta intessuti negli arazzi più opulenti. Questi pezzi grandiosi erano spesso appesi sopra i troni e la loro trasportabilità consentiva a re e nobili di arrotolarli e portarli nelle loro diverse residenze.

Sebbene la Germania e la Svizzera ospitassero i primi laboratori, il mezzo fece davvero il suo passo nelle Fiandre del XVI secolo . Lì, i laboratori pieni di artisti qualificati prosperavano e spesso collaboravano con i migliori artisti del giorno per progettare e produrre enormi arazzi.

Un bell’esempio di questo sono gli arazzi disegnati da Raffaello che sono ancora appesi ai Musei Vaticani a Roma, in Italia.

Più tardi, nel 19 ° secolo, William Morris fece rivivere l’arte della produzione di arazzi creando eleganti arazzi basati sui disegni dell’artista preraffaellita Edward Burne-Jones.

Dopo la seconda guerra mondiale, ci fu un cambiamento in cui gli artisti presero le redini come tessitori e iniziarono a produrre i propri disegni. Le mostre di arazzi iniziarono ad apparire in tutta Europa e negli Stati Uniti per dare valore al loro lavoro.

I programmi artistici iniziarono a insegnare la fiber art e negli anni ’80 era una componente popolare della scuola d’arte.

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.