Google acquista la società Fitbit per $ 2,1 miliardi.

Reading Time: 1 minute read

L’accordo arriva giorni dopo che sono emersi rapporti secondo cui Google era in trattativa per acquistare la società di fitness tracker, che ha 28 milioni di utenti. Lo stock di Fitbits è aumentato del 16%, mentre le azioni per il proprietario di Google Alphabet sono aumentate di circa lo 0,8%.

Google ha cercato di penetrare nel mercato dei dispositivi indossabili per anni con la sua piattaforma OS, ma ha faticato a guadagnare terreno decente.

James Park, co-fondatore e CEO di Fitbit, ha affermato che Google era il “partner ideale per portare avanti la nostra missione”.

Sebbene abbia venduto oltre 100 milioni di dispositivi, la quota di Fitbit nel mercato del fitness tracking è stata minacciata da aziende più ricche come Apple e Samsung Electronics, nonché da offerte più economiche della Huawei Technologies cinese e Xiaomi.

Xiaomi domina il mercato globale dei dispositivi indossabili, con una quota di mercato del 17,3% nel secondo trimestre del 2019, seguita da Apple.

Fitbit detiene il 10% del mercato, mostrano i dati di International Data Corp.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.