Gucci entra nello e-store luxury di Alibaba Group

Reading Time: 2 minutes read

The Luxury Pavilion di Alibaba Group ha ricevuto il massimo riconoscimento del lusso annunciando che, la casa italiana Gucci sarà disponibile per l’acquisto sul sito di e-commerce.

Gucci di Kering aprirà due negozi digitali sulla più grande piattaforma di e-tail della Cina. Uno presenterà tutte le sue categorie di prodotti nella moda, disponibile dal 21 dicembre, e l’altro venderà prodotti di bellezza, che verrà lanciato a febbraio 2021 e gestito da Coty.

Gucci si unisce a oltre 200 altri marchi di lusso sulla piattaforma e manterrà il controllo delle immagini e dell’esperienza del cliente dei singoli negozi digitali.

Gucci è stato a lungo il trofeo degli acquisti all’estero per i giovani consumatori cinesi ossessionati dal suo bizzarro stile vintage. La sua prospettiva inclusiva pionieristica e l’innovazione digitale lo hanno reso la scelta migliore per il pubblico nativo digitale della Cina.

Nel 2017, Gucci ha lanciato il suo sito web cinese, gucci.cn, e da allora ha costruito strategicamente la sua strategia di mercato che include una presenza dinamica su tutte le piattaforme social in Cina. Quell’anno ha anche iniziato a collaborare con Alibaba sulla questione delle contraffazioni .

Nelle mani di Alessandro Michele, direttore creativo non convenzionale , Gucci è sbocciato. E nonostante le affermazioni che abbiamo raggiunto il “picco Gucci”, il marchio continua a crescere. Nel 2019, Kering ha generato un notevole 60% delle entrate totali.

In Cina, il marchio ha anche sfruttato efficacemente KOL e influencer come Lu Han, Ni Ni e Yuchun Li. Un unico sostegno da parte di una celebrità da parte di Mini Yang è accreditato per aver rafforzato il profilo delle sneakers “rosse e verdi” di Gucci.

Sfruttando influencer cinesi come Mini Yang e Luhan, Gucci ha rafforzato il profilo delle loro sneakers Ace ‘rosse e verdi’. Foto: Shutterstock

Tuttavia, come molti marchi, Gucci è stato duramente colpito da COVID-19 e dal conseguente crollo dei viaggi globali .

Per molti marchi, la soluzione è stata raddoppiata sul digitale. Marco Bizzarri, Presidente e CEO di Gucci, ha dichiarato in una dichiarazione che il marchio si è concentrato sulla coltivazione di un “ecosistema digitale cinese dedicato negli ultimi anni”.

Questo è il passo successivo e mira a offrire una “esperienza di e-commerce autorizzata e personalizzata sul Tmall Luxury Pavilion in collaborazione con Alibaba “. Inoltre, Kering ha dichiarato in precedenza che prevede di ridimensionare la presenza all’ingrosso del marchio, promettendo di ridurla a meno del 10% nel prossimo anno.

Fonte : Press Office Kering

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.