Harley-Davidson sospende la produzione di motocicli elettrici

Reading Time: 1 minute read

Harley-Davidson ha annunciato lunedì di aver sospeso la produzione e la consegna della sua motocicletta elettrica LiveWire, che il marchio aveva lanciato come parte di una spinta alla diversificazione.
“Di recente abbiamo scoperto una condizione non standard durante un controllo di qualità finale, interrotto la produzione e le consegne e avviato ulteriori test”, ha dichiarato la società in una nota.
Il Wall Street Journal ha riferito che la decisione è arrivata dopo che è stato scoperto un problema con la ricarica della batteria del veicolo.
Il produttore non ha detto quando hanno programmato di riprendere la produzione.
Presentato nel 2014, LiveWire ha venduto per circa $ 30.000 in Nord America e Europa occidentale, secondo il sito Web Harley-Davidson.
Il produttore, con sede a Milwaukee, nel Wisconsin, negli Stati Uniti, si è rivolto ai veicoli elettrici per attirare i ciclisti più giovani, alle prese con una base di clienti che invecchia e una mancanza di innovazione nella sua gamma.
Le vendite dell’azienda sono diminuite di oltre il sei percento nel secondo trimestre di quest’anno.
Le azioni di Harley-Davidson sono aumentate dello 0,3 per cento lunedì alla chiusura dei mercati.
Fonti
Harley-Davidson press
Wall Street Journal

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.