[Storie Vissute] I Litigi Di Coppia Frequenti

Reading Time: 3 minutes read

Le motivazioni dei litigi possono essere molte, e dovremmo distinguerle in almeno due aree: le motivazioni superficiali e quelle latenti. Chiunque cerca il litigio ha qualche problema latente, ad iniziare dal predominio da parte di uno dei due partner.

Se tra i due partner la sintonia iniziale finisce dopo poco tempo o se non c’è mai stato un vero e sincero feeling, allora è ovvio persiste una continua simmetria, una sorta di competizione costante, una ricerca di correzione dell’altro perché si ritiene di essere giudici del prossimo.

Quanto sopra si evince dal fatto che un qualsiasi gesto del vostro partner lo considerate una inopportuna prevaricazione, quasi sempre causati da un’infedeltà (reale e non presunta tale) a un tradimento di fiducia, fino a qualunque altro evento che non è stato perdonato (rancore, astio, desiderio di vendetta, ecc.) quindi brucia come brace ardente, ecc.

Le difficoltà comunicative che si interpongono nella coppia sono causate dal fatto che uno dei due ritiene di avere sempre ragione, in particolare modo quando avete accanto una persona bipolare che passano dall’euforia alla tristezza o alla arrabbiatura, con sentimenti di rancore, odio, astio, invidia, gelosia.

Di consueto due partner che realmente si vogliono bene litigano, risolvono il problema nel contesto specifico in cui avviene, riflettono sul da farsi nel futuro evitando di rimuginare al passato. Quando ciò non avviene accanto a voi avete una persona ipocrita che sta ingannando i vostri sentimenti.

Se la vostra relazione si basa su un reciproco rispetto, avrete modo nel migliorare la comunicazione di coppia ed evitare una serie di errori comunicativi e relazionali.

Esistono soluzioni pratiche per litigare in modo costruttivo, ma è ovvio che se continuate dovreste valutare nel essere seguiti da un terapeuta che possa aiutarvi professionalmente.

La tecnica più seguita è quella nel comportarsi come se foste un gradino più su, cioé
immaginate una scala numerica che va da 0 a 10, dove 10 è il momento in cui tutti i vostri problemi di coppia saranno risolti e 0 è l’opposto. Tu, dove senti di essere adesso?

Per rispondere a questa domanda, prima, dovresti descrivere per bene il 10. E, per farlo, devi entrare nel dettaglio dei comportamenti e degli atteggiamenti che avresti verso l’altro in quel momento. Una volta fatto ciò, chiediti dove siete tu e il tuo partner adesso, secondo te: a 4? A 2? A 6?

Una volta stabilito il gradino, inizia a pensare a quali sarebbero i tuoi comportamenti e atteggiamenti se domani fossi un gradino più in su. Non pensare al tuo partner, pensa a te. Cosa faresti?

Entra nel dettaglio, anche qui: vai nei comportamenti e atteggiamenti più minimali; parti dalle primissime cose che faresti a inizio giornata; concentrati su cose molto operative e fattive, cioè su come agiresti e su ciò che faresti, e non su ciò che sentiresti o penseresti. Aiutati buttandole giù su una lista, e fallo per 10 minuti ogni mattina.

Questo compito apre una prospettiva positiva e ti permette di cominciare a immaginare uno scenario senza il problema. Così facendo, hai la possibilità di scoprire che puoi già fare qualcosa come se fossi un gradino più in su, ecco che ti ci ritrovi spontaneamente. Spesso grandi problemi si sbloccano proprio così: cominciando a fare cose diverse rispetto a quanto si stava facendo finora.

Concludendo, se effettivamente le basi della coppia sono soltanto volersi bene e vivere insieme, le risorse nel risolvere i problemi ci sono e lo sapete perfettamente.

Se, invece, i vostri obiettivi sono le tre S (Sesso, soldi, successo), dovreste essere sinceri con voi stessi e con il vostro partner, sin da subito, poiché quel tipo di coppia dura sin quando uno dei due scoprirà che state recitando come se foste in un film. Quando accadrà il consiglio è affrontare la realtà dei fatti con il diretto interessato, ammettendo i propri errori, altrimenti se continuerete a mistificare la verità…prima o poi il vostro boomerang vi travolgerà: la legge del karma è inesorabile! Statene certi!

Dr Flavio Cannistrà
Psicologo, Psicoterapeuta
Terapia Breve
Terapia a Seduta Singola
Ipnosi

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.