I Paesi Bassi leader industria alimentare vegana

Reading Time: 2 minutes read

Il veganismo è in aumento in tutto il mondo e la sua popolarità varia insieme all’interesse che ha visto un notevole boom in paesi come il Regno Unito e Israele, ma c’è un altro paese che domina l’industria alimentare vegana: i Paesi Bassi.

La carne vegana e vegetariana è diventata più popolare nei Paesi Bassi mentre le vendite di carne di origine animale sono in calo, questo secondo i dati compilati dalla società di ricerche di mercato IRI Nederland,

I negozi di alimentari stanno sfornando più prodotti a base vegetale, per soddisfare la crescente domanda. Il numero di proteine ​​vegane nei supermercati olandesi, dal 2017 è cresciuto del 51%.

La posizione del paese lo rende un hub commerciale ideale: ha quattro porti marittimi principali ed è situato in posizione centrale in Europa. E sebbene i Paesi Bassi siano circa 237 volte più piccoli degli Stati Uniti, sono il secondo esportatore agricolo più grande del mondo. Gli Stati Uniti sono i numeri uno.

Nel 2019, i Paesi Bassi hanno esportato in altri paesi prodotti per un valore di 94,5 miliardi di euro come cipolle e patate.

L’industria alimentare vegana dei Paesi Bassi ha persino il sostegno del governo olandese.

Nel 2018, il Consiglio per l’ambiente e le infrastrutture, un organo consultivo del governo, ha raccomandato al paese di ridurre l’assunzione di carne per contribuire a ridurre le emissioni di gas serra.

La Food Valley, nota anche come la “Silicon Valley del cibo”, è una regione dei Paesi Bassi, situata a un’ora fuori Amsterdam, un altro dei più grandi centri agroalimentari d’Europa. Food Valley è composta da una serie di aziende di tecnologia alimentare e istituti di ricerca.

L’università e il centro di ricerca di Wageningen, che si trova nella zona, sta guidando la rivoluzione basata sulle piante. Con il suo laboratorio di ricerca sulla carne a base vegetale, l’Università di Wageningen è un centro per la ricerca nell’industria alimentare.

Fonte

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.