Ibiza, Khalilah: yacht d’oro attraccato al porto

Reading Time: 1 minute read

Khalilah è un super-yacht lanciato il 25 luglio 2014 nel cantiere navale di Palmer Johnson negli Stati Uniti e consegnato più tardinellostesso anno. Lo scafo composito è stato costruito in Norvegia da Brødrene Aa . Sia il design interno che esterno di Khalilah sono stati realizzati da un team interno di Palmer Johnson. Una sistership è attualmente in costruzione.

La lunghezza dello yacht è di 48 m (157 piedi) e il raggio è di 11 m (36 piedi).

Il materiale utilizzato per lo yacht è il CFRP, che sta per plastica rinforzata con fibra di carbonio , con ponti in teak.

Lo yacht ha la classificazione Det Norske Veritas (DNV) .

I motori principali sono due MTU 16V 2000 M94 con una potenza combinata di 5.200 CV (3.878 kW). Khalilah può raggiungere una velocità massima di 32 nodi (59 km / h) e una velocità di crociera di 28 nodi (52 km / h).

Khalilah può ospitare fino a 11 ospiti in 5 camere, tra cui 2 master suite, 1 cabina VIP, 1 cabina doppia, 1 cabina doppia e 1 letto pullman. È anche in grado di trasportare fino a 9 membri dell’equipaggio a bordo per garantire una rilassante esperienza di yacht di lusso. Stile senza tempo, splendidi arredi e sontuosi posti a sedere per creare un’atmosfera elegante e confortevole.

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.