Il First Folio di Shakespeare venduto a 9,98 milioni di dollari

Reading Time: 1 minute read

Una copia delle commedie, storie e tragedie di Shakespeare è stata venduta per l’incredibile cifra di 9.978.000 dollari come parte della “Vendita eccezionale” di Christies a New York, secondo la casa d’aste . Quella somma, che ha facilmente battuto il record precedente di 6,1 milioni di dollari stabilito da un’altra copia dello stesso libro, supera la stima di prevendita da $ 4.000.000 a $ 6.000.000 dell’opera.

Il “First Folio”, come viene comunemente chiamato il libro, è una raccolta di 36 opere di Shakespeare che fu pubblicata dai suoi amici e colleghi attori, John Heminge e Henry Condell, poco dopo la sua morte nel 1623. L’enorme tomo comprendeva 18 opere teatrali, tra cui Macbeth, La dodicesima notte e Julius Caesar, che non erano state stampate prima e che probabilmente sarebbero andate perse.

La collezione storica è stata acquistata da Stephan Loewentheil, a seguito di una guerra di offerte telefoniche di sei minuti con altre due parti anonime.

Loewentheil, noto commerciante di libri e antiquario, è il proprietario del negozio di libri e fotografie rari del XIX secolo a Brooklyn.

L’edizione da record di Commedie, storie e tragedie era una delle 750 copie stampate quattro secoli fa. Si sa che solo 235 sono sopravvissuti. Di questi, solo sei sono di proprietà privata.

Questa versione è la prima ad essere messa all’asta dal precedente detentore del record, messo in vendita dal Mills College di Oakland nel 2001 .

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

PMComunicazione è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.