Il governo in Cina è disposto a pagare la gente per vaccinarsi?

Reading Time: 1 minute read

I cittadini dubitano della sicurezza e dell’efficacia delle vaccinazioni disponibili. La campagna interna della Cina ora include varie misure per aumentare le vaccinazioni.

Alcune autorità cittadine, inclusa quella di Pechino, hanno iniziato a offrire ricompense come uova o buoni per la spesa ai residenti con la prova della vaccinazione. Anche la messaggistica della sanità pubblica è entrata in marcia più alta, con media statali, manifesti lungo le strade della città e personale di appartamenti locali che sollecitano i residenti a farsi iniettare.

Domenica, Lin Feng, sviluppatore di giochi di Pechino, 31 anni, ha detto a Barron’s di essere stato avvicinato nell’atrio del suo edificio residenziale da un membro del personale che gli ha detto dove si trovava la clinica di vaccinazione più vicina e come registrarsi.

L’agenzia di stampa statale cinese Xinhua riferisce che i principali produttori di vaccini nel paese hanno tutti aumentato la capacità di produzione e Gao Fu afferma che la Cina mira a vaccinare il 70-80% dei suoi cittadini tra la fine di quest’anno e la metà del prossimo anno.

La Cina ha anche approvato un vaccino di CanSino Biologics Inc. per uso pubblico, nonché il vaccino ZF2001 dell’Istituto di microbiologia dell’Accademia cinese delle scienze per uso di emergenza.

Fonti
https://duckduckgo.com/?q=covid+china+rollout&atb=v163-1&ia=web

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.