Il Mercato Della Criptovaluta nella Moda di Lusso

Reading Time: 5 minutes read

I Principali Marchi Di Moda Di Lusso Conquistano oltre i 2 Trilioni di dollari. Lo spazio di criptovaluta vale comprende vari settori adesso, dalle case automobilistiche di fascia alta alle compagnie di viaggio di lusso, ecc.

Tutti i ricchi saltano a bordo per cavalcare l’onda, consentire ai clienti di pagare con valute digitali popolari come Bitcoin ed Ethereum nel tentativo di mantenerli con un patrimonio netto più elevato e offrire loro un’esperienza più personalizzata.

Il numero crescente di opportunità nello spazio di criptovaluta, che vanno dalle NFT alle soluzioni di pagamento, si è persino fatto strada nel moda di lusso spazio, con soluzioni blockchain utilizzate per qualcosa di più di un semplice mezzo di pagamento, ma anche per prevenire la falsificazione di beni autentici. E, poiché soluzioni innovative a problemi sia esistenti che nuovi continuano a essere sviluppate sul campo, possiamo aspettarci di vedere alcune cose interessanti per questo settore da trilioni di dollari che promettono maggiori opportunità emergenti nei prossimi anni.

L’industria della moda ha sempre prosperato nel guidare le tendenze attuali, con la sua crescita che dipende da come i migliori marchi possano aprire la strada
L’industria della moda ha sempre prosperato nel guidare le tendenze attuali, con la sua crescita che dipende da come i migliori marchi possano aprire la strada. Non si tratta solo degli ultimi stili di design e di capi e accessori “it”, ma nuovi modi di commercializzare e vendere, anche – quindi forse non sorprende vedere che la criptovaluta lo è, in varie forme, ora adattato da artisti del calibro di Bvlgari, Prada e Hublot, per citarne solo alcuni.

Una forma di tecnologia che una volta era vista come una moda passeggera che non avrebbe mai preso piede, la cripto e la tecnologia blockchain su cui si basa non sono solo una tendenza attuale, ma il futuro di Internet e della tecnologia, con le diverse soluzioni che fornisce cambiando i modi in cui i marchi fanno affari e le nuove idee che possono implementare per mantenere le cose fresche ed eccitanti.

Due grandi marchi che stanno guidando il percorso dei migliori marchi di moda di lusso nell’adottare Bitcoin, blockchain e criptovaluta sono Hublot e i suddetti Bvlgari, entrambi hanno adottato soluzioni blockchain che li mettono davanti ai loro concorrenti.

La coppia ha implementato piattaforme di garanzia elettronica per i propri clienti per consentire loro di autenticare i propri prodotti scattando una foto dei prodotti che acquistano, aumentando così la fiducia dell’acquirente assicurando che possano sempre essere certi di aver acquistato un articolo originale ed evitare falsi.

Oltre alle soluzioni di contraffazione, scambi come Reddot.com che aiutano i marchi di moda a scambiare Bitcoin ed Ethereum con stabili come USD Tether, sono fondamentali per il successo del matrimonio tra criptovalute e moda.

E nel caso di Hublot, da allora ha fatto un ulteriore passo avanti la sua adozione della tecnologia blockchain, e ora vende alcuni dei suoi orologi più preziosi in Bitcoin a coloro che preferiscono pagare con crypto – una mossa che ha ottenuto molti elogi dagli investitori e che ha visto anche molti altri marchi di moda di lusso iniziare a seguire l’esempio.

Mentre Bitcoin è propagandato come un grande deposito di valore, con molti investitori che credono che ora potrebbe essere un deposito di valore migliore dell’oro, ci sono ancora paure su quanto il valore può contenere poiché non ci sono regolamenti
Nonostante le sue ovvie virtù quando si tratta di spingere il mondo della moda di lusso in avanti, la crescita delle soluzioni blockchain, mentre uno sviluppo interessante, pone anche una serie di problemi.

Un professore associato presso il Fashion Institute of Technology afferma che la criptovaluta sta rivoluzionando il modo in cui i marchi di moda fanno affari, in particolare a causa delle soluzioni di pagamento fornite dalla blockchain e dalla criptovaluta – ma tuttavia, le questioni relative alla volatilità dei prezzi, alla regolamentazione e al bitcoin sono ancora più un deposito di valore che una valuta indugiare. Quanto bene stanno i bitcoin e le altre criptovalute rispetto alle valute legali? Quanto sostegno hanno queste criptovalute dal governo federale dei paesi?

Il professore associato presso il Fashion Institute of Technology sostiene che non esistono organismi di regolamentazione che aiutino a stabilizzare il prezzo del Bitcoin e di altre criptovalute, l’uso di Bitcoin come mezzo di pagamento è rischioso e potrebbe essere dannoso per l’industria della moda in quanto è essenziale una qualche forma di stabilità finanziaria. Le aziende che accettano Bitcoin ed Ethereum come pagamento potrebbero soffrire di problemi di volatilità dei prezzi, ma alcune società beneficiano già di investire la loro criptovaluta o negoziazione redot.com.

Mentre Bitcoin è propagandato come un grande deposito di valore, con molti investitori che credono che ora potrebbe essere un deposito di valore migliore dell’oro, ci sono ancora paure su quanto il valore può contenere poiché non ci sono regolamenti. Per i rivenditori esclusivi, ad esempio, quanto vale il valore di un Bitcoin ora rispetto a quello che deterrà tra un anno? Il valore rimarrà lo stesso? O cadrà drasticamente?

Come valuta decentralizzata, un organo di regolamentazione per la criptovaluta significa che l’organismo centrale controlla i prezzi di queste valute. Uno dei principali punti di vendita di Bitcoin è che è decentralizzato, il che significa che il suo prezzo è basato sulla domanda e sull’offerta – tuttavia, la manipolazione del mercato da parte delle balene ha dimostrato che è necessaria una qualche forma di regolamentazione nello spazio a lungo termine.

Il prezzo di Bitcoin è diminuito di quasi $ 5.000 in una settimana, e poi nei primi giorni di ottobre è salito al di sopra del segno di $ 55.000, raggiungendo persino $ 60.000 ad un certo punto – sollevando alcune ovvie preoccupazioni sulla volatilità. Questa incertezza è preoccupante per molti marchi di moda di fascia alta, in particolare quelli che desiderano ricevere pagamenti per i loro prodotti in Bitcoin. I marchi corrono il rischio di perdere valore sui loro prodotti quando il prezzo del Bitcoin scende drasticamente e con breve preavviso, il che ha fatto sì che molti continuino ad aspettare nelle linee laterali fino ad ora.

Opportunità di criptovaluta: è qui che la moda si tuffa
Non-Fungible Token (NFT)
Non Fungible Token (NFT) è un altro ramo della criptovaluta e della blockchain di cui le industrie della moda stanno approfittando, con aziende come Nike che creano NFT dei loro prodotti originali
La volatilità delle criptovalute ha portato progetti di finanza decentralizzata come il protocollo di Onomy a costruire progetti progressivi di capannoni. NDAU, una valuta digitale adattiva, protegge i migliori marchi dalla volatilità delle criptovalute, aprendo ulteriormente le porte ai migliori marchi di lusso per raggiungere soluzioni di pagamento in criptovaluta.

NDAU funge da riserva di valore, proteggendo il valore del denaro delle persone e riducendo il rischio di volatilità dei prezzi.

Non Fungible Token (NFT) è un altro ramo della criptovaluta e della blockchain di cui le industrie della moda stanno approfittando, con aziende come Nike che creano NFT dei loro prodotti originali. Queste NFT sono versioni digitalizzate dei loro prodotti, che danno ai clienti l’accesso ai prodotti Nike originali. Louis Vuitton si è anche tuffato nel mare della NFT, creando NFT per tracciare i suoi beni di lusso.

Nel frattempo, abbiamo anche visto i migliori marchi di lusso come De Beers collaborare con altre aziende più piccole per creare una soluzione di tracciamento basata su blockchain per la loro catena di fornitura, dalla fonte al consumatore finale. L’enorme potenziale del servizio di tracciamento, Tracr, rende ancora più interessante il futuro della moda nella tecnologia blockchain.

La crescita delle NFT sta anche cambiando ciò che è possibile nello spazio della moda. NFT Tech è una nuova soluzione che aiuta a coniare, raccogliere e scambiare per le NFT, con basse commissioni sul gas. Con NFT Tech, i marchi di moda possono sfruttare le potenzialità delle NFT e raggiungere più acquirenti e collezionisti più velocemente.

L’industria della moda ha una moltitudine di opzioni tra cui scegliere per prosperare nel settore della criptovaluta da due trilioni di dollari, e stiamo solo iniziando a vedere le cose svolgersi, ma gli esperti lo prevedono nel prossimo decennio, le cose potrebbero iniziare a sembrare molto diverse, con molti cambiamenti entusiasmanti in negozio.

Già, nuove partnership tra progetti di criptovaluta, scambi come Redot e le piattaforme di mercato stanno spuntando dappertutto, aprendo nuove opportunità per nuovi gettoni e monete in criptovaluta.

Ad esempio, FLOKI Inu e CrtptoCart, un processore di pagamento per criptovaluta e un mercato di e-commerce, hanno recentemente firmato un accordo innovativo che consente ai 20.000 possessori di monete Floki Inu di acquistare cose su CryptoCart utilizzando FLOKI Inu – oltre a farlo senza Know Your Verifica del cliente (KYC).

Man mano che sempre più industrie aprono le loro porte alla criptovaluta, sia come metodo di pagamento che come riserva di valore, l’importanza della criptovaluta è destinata ad aumentare. E l’industria della moda di lusso farà parte del movimento, continuando a implementare diverse soluzioni usando la tecnologia blockchain e tutte le incredibili innovazioni che offre e promette.

Fonti varie

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.