Il realismo magico

Reading Time: 2 minutes read

Il termine è apparso per la prima volta come il tedesco magischer Realismus (“realismo magico”). Nel 1925, il critico d’arte tedesco Franz Roh usò magischer Realismus per riferirsi a uno stile pittorico noto come Neue Sachlichkeit (“Nuova oggettività”), un’alternativa all’espressionismo che fu sostenuto dal direttore del museo tedesco Gustav Hartlaub .

Roh identificò i dettagli accurati del realismo magico, la nitida chiarezza fotografica e la rappresentazione della natura “magica” del mondo razionale; rifletteva la stranezzadi persone e il nostro ambiente tecnologico moderno.

I primi romanzi classificati come realismo magico furono quelli di María Luisa Bombal , tuttavia, all’epoca, doveva ancora essere fatta una distinzione tra genere e surrealismo . Roh credeva che il realismo magico fosse correlato, ma distinto dal surrealismo, a causa dell’attenzione del realismo magico sull’oggetto materiale e sull’effettiva esistenza delle cose nel mondo, in opposizione alla realtà più astratta, psicologica e subconscia del surrealismo.

I dipinti del realismo magico tedesco hanno influenzato lo scrittore italiano Massimo Bontempelli , che è stato chiamato il primo ad applicare il realismo magico alla scrittura, con l’obiettivo di catturare la natura fantastica e misteriosa della realtà.

Nel 1926 fondò la rivista realista magico 900. Novecento, ei suoi scritti influenzarono gli scrittori realisti magici belgi Johan Daisne e Hubert Lampo .

Il realismo magico di Roh influenzò anche gli scrittori dell’America ispanica , dove fu tradotto nel 1927 come realismo mágico .

Lo scrittore venezuelano Arturo Uslar-Pietri , che aveva conosciuto Bontempelli, negli anni ’30 e ’40 scrisse influenti racconti magici-realisti incentrati sul mistero e sulla realtà di come viviamo.

Luis Leal attesta che Pietri sembrava essere stato il primo ad adottare il termine realismo mágico nell’America ispanica nel 1948.

Ci sono prove che la scrittrice messicana Elena Garro abbia usato lo stesso termine per descrivere le opere di ETA Hoffmann, ma ha respinto il proprio lavoro come parte del genere.

Lo scrittore cubano franco-russo Alejo Carpentier , che rifiutava il realismo magico di Roh come pretesa fastidiosa, sviluppò il suo concetto correlato lo real maravilloso (‘meraviglioso realismo’) nel 1949.

Maggie Ann Bowers scrive quella meravigliosa letteratura realista e l’arte esprime “le prospettive apparentemente opposte di un approccio pragmatico, pratico e tangibile alla realtà e di un’accettazione della magia e della superstizione” all’interno di un ambiente di culture diverse.

Il realismo magico è stato successivamente utilizzato per descrivere il realismo inquietante di pittori americani come Ivan Albright , Peter Blume , Paul Cadmus , Gray Foy , George Tooker e Henry Koerner , nato a Vienna , tra gli altri artisti durante gli anni ’40 e ’50. Tuttavia, in contrasto con il suo uso in letteratura, l’arte realista magica spesso non include contenuti apertamente fantastici o magici, ma piuttosto guarda il banale attraverso una lente iperrealista e spesso misteriosa.

Il termine realismo magico, in opposizione al realismo magico, è emerso per la prima volta nel saggio del 1955 “Magical Realism in Spanish American Fiction” del critico Angel Flores in riferimento alla scrittura che combina aspetti del realismo magico e del meraviglioso realismo.

Mentre Flores nominò Jorge Luis Borges come il primo realista magico, non riuscì a riconoscere né Carpentier né Pietri per aver portato il realismo magico di Roh in America Latina. Borges è spesso visto come un predecessore dei realisti magici, con solo Flores che lo considera un vero realista magico.

Dopo il saggio di Flores, ci fu una rinascita di interesse per il meraviglioso realismo, che, dopo la rivoluzione cubana del 1959 portò il termine realismo magico ad essere applicato a un nuovo tipo di letteratura nota per la rappresentazione concreta di eventi magici.

Fonte 1 : Ernst Junger

Fonte 2 : Magical Realism

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.