Il Vietnam sigla un accordo di fornitura di greggio per il 2020 con SOCAR

Reading Time: 1 minute read

Binh Son Refining e Petrochemical Co (BSR), gestito dallo stato del Vietnam, hanno siglato un accordo con la società energetica statale azera SOCAR per acquistare cinque milioni di barili di greggio nel 2020, ha affermato BSR.

SOCAR Trading fornirà cinque milioni di barili di greggio Azeri Light alla raffineria di Dung Quat di BSR nella prima metà del 2020, ha dichiarato BSR in una nota sul suo sito web.

La società ha dichiarato che il greggio azero diventerà anche uno dei suoi prodotti strategici di greggio dal 2020, a seguito dell’abolizione del Vietnam di una tassa di importazione sul greggio che ha avuto effetto a partire da novembre.

All’inizio di questa settimana, BSR ha dichiarato che avrebbe importato da 8 a 10 milioni di barili di petrolio greggio West Texas Intermediate e Bonny Light nel 2020 per la sua raffineria di Dung Quat.

Il Vietnam si è affidato maggiormente al greggio importato a causa di un rallentamento della produzione interna poiché le riserve nei suoi campi esistenti diminuiscono e la posizione sempre più assertiva della Cina nella regione ostacola l’esplorazione offshore.

Le importazioni di petrolio greggio del paese durante i primi 11 mesi di quest’anno sono aumentate del 66% rispetto all’anno precedente a 7,44 milioni di tonnellate (54,54 milioni di barili).

Fonte
Shippingnews.com

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.