India, Diritti Umani calpestati? Quarantena obbligatoria in una grotta per 6 turisti occidentali

Reading Time: 1 minute read

Le nefandezze al tempo del Covid-19 sono allucinanti. La notizia arriva dall’India, da Eurasian News. Sei turisti hanno trascorso un mese di isolamento obbligatorio in una grotta dell’India, buttati fuori da un hotel a causa della quarantena. I turisti comprendono quattro uomini e due donne provenienti da Francia, Turchia, Ucraina, Stati Uniti e Nepal.

Le persone della città di Rishikesh, nell’India settentrionale, hanno informato la Polizia su questi turisti, ma li hanno costretti ad isolarsi per altre due settimane.

Nel contempo il 3 aprile 2020 i media hanno riferito che ci sono oltre 2000 turisti russi bloccati in India, i quali sono stati picchiati, molestati e persino violentati.

L’inaccettabile violenza verso i turisti, trovatisi in una situazione contingente causata da una emergenza sanitaria, è una violazione dei diritti umani.

.:.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.