Indonesia, Petroliera iraniana sequestrata: rilasciata dopo 4 mesi

Reading Time: 1 minute read

Una petroliera battente bandiera iraniana sequestrata dall’Indonesia a gennaio per il sospetto trasferimento illegale di petrolio è stata rilasciata, secondo quanto riferito sabato da un funzionario indonesiano e dai media statali iraniani.

Wisnu Pramandita, portavoce della guardia costiera indonesiana, ha affermato che la petroliera battente bandiera iraniana, la MT Horse, è stata rilasciata venerdì dopo una decisione del tribunale all’inizio della settimana.

Il tribunale ha stabilito che la nave potrebbe lasciare l’Indonesia, mentre il capitano sarebbe soggetto a due anni di libertà vigilata senza alcuna multa, ha detto il portavoce.
L’emittente di stato iraniana ha affermato che la nave ha ripreso la sua missione prima di tornare a casa.

Jakarta ha affermato di aver sequestrato la MT Horse per il sospetto trasferimento illegale di petrolio nelle acque indonesiane, mentre il ministero degli Esteri iraniano ha affermato che il sequestro era dovuto a “un problema tecnico e accade nel campo delle spedizioni”.

“La MT Horse, appartenente alla National Iranian Tanker Company che era stata trattenuta nelle acque indonesiane dal 24 gennaio, è stata rilasciata venerdì”, ha dichiarato l’emittente statale Seda va Sima. “Questa nave ha ora ripreso la sua missione prima di tornare nelle acque del Paese. .”

SHANA, l’agenzia di stampa del ministero del petrolio iraniano, ha citato la compagnia petroliera dicendo: “L’equipaggio della MT, con il suo sacrificio e la ferma determinazione a perseguire la sua missione, ha salvaguardato l’interesse nazionale dell’Iran nel mantenere l’esportazione del suo petrolio e dei suoi prodotti petroliferi”.

Teheran, sotto le dure sanzioni statunitensi che colpiscono principalmente le sue esportazioni di petrolio, è stata accusata di nascondere la destinazione delle sue vendite di petrolio disabilitando i sistemi di tracciamento sulle sue petroliere.

L’anno scorso, ha utilizzato la MT Horse per consegnare 2,1 milioni di barili di condensato al Venezuela sanzionato dagli Stati Uniti.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.