Irlanda chiude il sistema informatico sanitario dopo un attacco ransomware

Reading Time: 1 minute read

Il flagello del ransomware continua senza sosta, dopo che la rete IT del servizio sanitario irlandese ha subito un “attacco ransomware significativo”. In effetti, l’attacco è stato così grave che il Republic’s Health Service Executive (HSE) ha dichiarato di aver chiuso la sua rete IT come “precauzione”.

Anche l’ospedale maternità Rotunda di Dublino ha twittato di essere stato costretto a cancellare molti appuntamenti di routine a causa dell’attacco. “C’è un significativo attacco ransomware ai sistemi IT HSE”, ha twittato HSE irlandese .

Il fatto che ransomware come questi abbiano continuato a colpire ospedali e strutture sanitarie durante la pandemia di Coronavirus, dimostra le spietate intenzioni delle bande criminali che stanno compiendo questi attacchi informatici.

Nel settembre dello scorso anno una paziente è morta a seguito di un attacco informatico in un ospedale tedesco.

Quell’attacco di ransomware ha innescato un guasto dei sistemi IT presso la Clinica dell’Università di Duesseldorf e una donna che necessitava di un ricovero urgente è morta dopo essere stata trasferita in un’altra città per le cure.

Nonostante ciò, gli attacchi ransomware contro gli ospedali sono in corso da un po ‘di tempo .

L’attacco ransomware globale WannaCry nel maggio 2017 ha interrotto le operazioni presso circa 34 trust dell’NHS nel Regno Unito, impedendo al personale di accedere ai dati dei pazienti e di eseguire servizi critici.

Solo negli Stati Uniti, 764 operatori sanitari sono stati colpiti da ransomware nel 2019 , secondo i dati compilati da Emsisoft.

Nell’ottobre 2019, infatti, tre ospedali nello stato americano dell’Alabama sono stati costretti a chiudere temporaneamente le porte all’ammissione di nuovi pazienti a causa di un attacco ransomware.

Fonte

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.