Israele, Hotel Lusso in antico edificio ottomano in pietra basaltica

Reading Time: 2 minutes read

L’hotel Sofia – Sea of ​​Galilee incorpora perfettamente l’eleganza e la storia di un antico edificio ottomano in pietra basaltica, in un grande hotel di lusso di 120 camere e destinazione termale che si affaccia sul Mar di Galilea a Tiberiade.

Costruito alla fine del XIX secolo per una famiglia benestante e successivamente utilizzato per funzioni governative, l’edificio originale a due piani comprendeva uno spazio commerciale al piano terra e uno spazio abitativo al piano superiore.

Fin dall’inizio, il brief di progettazione richiedeva la conservazione della struttura originale, quindi è stato invocato un sistema di design minimalista.

In termini di forma strutturale, ciò significava mantenere la fedeltà alle proporzioni originali e, in termini di forma decorativa, ciò significava preservare la materialità: ripristinare le piastrelle del pavimento originali, le pietre di basalto e i pilastri e mantenere il modello materiale complessivo dello spazio.

Il piano terra, oggi come allora, accoglie gli ospiti, re-immaginato come l’atrio d’ingresso dell’hotel. I grandi archi fungono da portali al passato e conferiscono una gravitas storica.

Lo spazio tra il vecchio e il nuovo edificio è occupato dal salone dell’hotel. Lo spazio alto di 11 m offre viste spettacolari, sulla facciata originale.

Questo spazio è stato concepito come un’esperienza di giardino interno, arricchito da basalto nero, architravi in ​​pietra calcarea rivestita e ringhiere decorative. Anche la sala da pranzo segue un design pulito e semplice, con reti sospese in acciaio inossidabile nero che fungono da divisori spaziali.

Queste reti concettuali richiamano la storia del Mare di Galilea come importante snodo per la pesca, la tradizionale linfa vitale di Tiberiade.

L’unico nuovo materiale aggiunto è l’ottone, che è stato scelto per non competere con, ma piuttosto per sottolineare e aggiungere ricchezza al basalto scuro e alle piastrelle fredde.

Le piastrelle originali rinvenute sul sito portavano il sigillo di Damasco sul lato inferiore. Il sigillo raccontava la storia della regione durante l’Impero Ottomano, quando era un vivace centro commerciale. Queste piastrelle sono state restaurate e installate come pavimento nella hall.

Sopra la hall, gli alloggi originali sono stati trasformati in una spa boutique che offre agli ospiti un’autentica esperienza del bagno turco.

Le aree relax del centro benessere includono una sauna, sale per trattamenti e un hammam tradizionale.

L’area reception della spa è delineata dalle funzioni wellness da un mobile bifacciale in modo da non offuscare l’originale muro di basalto.

I pilastri originali sono in marmo di Carrara (Toscana) e decorano la reception, compreso le aree benessere esterne (che fanno parte del nuovo edificio).

Altri elementi come le piastrelle dipinte di Damasco vengono utilizzati anche per invocare un senso di continuità, tra gli spazi vecchi e nuovi, e conservare l’essenza della storia architettonica.

Il resto delle funzioni dell’hotel, tra cui una sala da pranzo kosher, caffè e wine bar, sale conferenze e camere per gli ospiti, si trovano tutte nel nuovo edificio.

Il nuovo volume è minimalista, utilizza linee semplici e materiali neutri per mostrare un’adeguata riverenza all’antico edificio su cui si estende.

L’effetto complessivo è quello di una destinazione di fuga lussuosa e completamente moderna che funziona come un’estensione dell’edificio originale ma in un modo che enfatizza e mette in mostra la grandiosità delle sue ricche origini architettoniche e culturali.

Levin Packer Architects

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.