Italia, Furla apre un nuovo stabilimento produttivo

Reading Time: 1 minute read

La nuova struttura copre 464.000 piedi quadrati e dispone di tre edifici principali che coprono 197.000 piedi quadrati dedicati alla produzione di uffici e alla logistica. Il complesso è stato progettato dallo studio Geza di Udine, Italia, vincitore dell’American Architecture Prize 2017 e 2019.

Progetto Italia fungerà da nuovo principale impianto di produzione di borse per Furla, possibilmente sviluppando anche alcuni dei piccoli articoli di pelletteria di Furla. L’investimento nel nuovo complesso è stato di 30 milioni di euro.

Il nuovo impianto era in fase di realizzazione da tre anni e il sito dovrebbe essere completamente operativo entro la fine del mese. Attualmente dovrebbe ospitare 130 dipendenti. Furla si aspetta una follia di assunzioni a settembre dopo un blocco delle assunzioni a causa di COVID-19.

Il nuovo complesso ospiterà anche l’Accademia Furla dove formeranno una nuova generazione di artigiani per specializzarsi nella creazione dei prodotti Furla.

Furla ha subito un duro colpo dalla pandemia globale di COVID-19 con una diminuzione a due cifre delle vendite, ma il marchio si aspetta un rimbalzo per il 2022 e il 2023 poiché si concentrano su una strategia di rimbalzo per questo 2021.

I ricavi in ​​Cina sono già in aumento 73 per cento. Le vendite online sono già aumentate del 60% per il primo trimestre di quest’anno.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.