Kuwait, Nuovo Palazzo di Giustizia in costruzione

Reading Time: 1 minute read

Il nuovo Palazzo di Giustizia in Kuwait di PACE è attualmente in costruzione. Al-Diwan Al-Amiri prevede che il progetto includa un edificio di 25 piani con 123 aule giudiziarie, oltre a parcheggi automatici e convenzionali per 3000 auto.

Il palazzo è progettato per essere un “simbolo di correttezza e integrità” per il Kuwait.

L’Amiri Diwan sta lavorando con PACE per ricostruire ed espandere lo storico Palazzo di Giustizia.

La struttura si estenderà su una superficie di 192.000 mq, compresa una superficie uffici di 100.000 mq.

Il progetto è stato realizzato per mostrare come l’edificio della giustizia può servire sia il governo che i suoi cittadini. Come visione concettuale, il team ha creato il progetto per riflettere l’impegno del Kuwait per la giustizia.

L’esterno e le volumetrie sono fatti per simboleggiare la bilancia della giustizia attraverso una serie di ali fluttuanti a sbalzo. Questi sono sia per le aule di tribunale che per gli uffici, mentre al centro di queste due ali c’è un atrio “Golden Geode”.

Questo spazio centrale si combina con la piazza per formare un’entrata nel palazzo e formare un atrio aperto. È questa piazza, volume trasparente e nucleo d’oro dove la squadra spera che “le voci della gente” possano essere ascoltate.

Notizie tramite PACE

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

PMComunicazione è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.