La Cina rafforza il controllo politico sui giganti di Internet

Reading Time: 1 minute read

Il Partito Comunista al potere sta rafforzando il controllo politico sui giganti di Internet della Cina e sfruttando la loro ricchezza per pagare le sue ambizioni di ridurre la dipendenza dagli Stati Uniti e dalla tecnologia europea.

Le repressioni anti-monopolio e della sicurezza dei dati a partire dalla fine del 2020 hanno scosso l’industria, che è fiorita per due decenni con poca regolamentazione. Gli investitori nervosi hanno buttato oltre 1,3 trilioni di dollari sul valore di mercato totale della piattaforma di e-commerce Alibaba, operatore di giochi e social media Tencent e altri giganti della tecnologia.

La parte afferma che l’applicazione anti-monopolio sarà una priorità fino al 2025. Dice che la concorrenza contribuirà a creare posti di lavoro e ad aumentare gli standard di vita.

Il governo del presidente Xi Jinping sembra probabilmente mantenere la rotta anche se la crescita economica soffre, affermano uomini d’affari, avvocati ed economisti. “Queste aziende sono leader mondiali nei loro settori nell’innovazione, eppure la leadership è disposta a schiacciarle tutte”, ha affermato Mark Williams, capo economista asiatico per Capital Economics.

La repressione riflette l’enfasi pubblica di Xi sul rilancio della “missione originale” del partito di leader nello sviluppo economico e sociale, ha affermato Steve Tsang, specialista di politica cinese presso la School of Oriental and African Studies di Londra. Ha detto che potrebbe anche aiutare Xi politicamente se, come previsto, persegue un terzo mandato quinquennale come leader del partito.

I leader cinesi non vogliono reimporre il controllo diretto dell’economia, ma vogliono che le società del settore privato si allineino ai piani del partito al potere, ha affermato Lester Ross, capo dello studio legale WilmerHale di Pechino.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.