La Germania si prepara a festeggiare Beethoven nel 2020

Reading Time: 1 minute read

Oltre € 40 milioni ($ 44 milioni) è il prezzo per i fondi che il governo tedesco ha stanziato per celebrare il 250 ° anniversario della nascita di Ludwig van Beethoven. L’anno delle celebrazioni inizia lunedì 16 dicembre, ritenuto il suo 249 ° compleanno, e termina il 17 dicembre 2020.

Giorni prima dell’inizio delle celebrazioni, i visitatori hanno avuto un’anteprima della mostra speciale “Beethoven. Mondo. Cittadino. Musica” presso la National Art Gallery di Bonn e della casa rinnovata dove è nato il compositore.

All’inizio dell’anniversario e, dopo tre anni di estesi lavori di ristrutturazione, la casa di Beethoven a Bonn riapre al pubblico come museo.

Con circa 100.000 visitatori all’anno, si chiama il museo dei musicisti più visitato della Germania. E il numero di visitatori è destinato ad aumentare nell’anno dell’anniversario. Il museo interno è stato rifatto.

Invece di mostrare i manufatti della vita del compositore in modo cronologico, ogni stanza è ora dedicata a un tema diverso, che si tratti della sua routine quotidiana, delle persone più importanti della sua vita, o della sua routine lavorativa e della lotta per la perfezione artistica.

Fonte

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.