La notizia fotografica, un fatto scelto e raccontato ai lettori con immagini

Reading Time: 1 minute read

La notizia di consueto è «un fatto scelto e raccontato ai lettori, con un testo e con un titolo, una foto, un video, una voce e un suono».

La notiziabilità di un fatto è la pubblicazione di articoli e fotografie che lo raccontano e testimoniano, quindi deriva dunque dalla compartecipazione di due prospettive diverse: culturale e pratica.

In un mondo dove l’informazione viaggia attraverso le fibre ottiche e tutto si trasforma in “bit”, si metterà in risalto il ruolo dell’inviato, fotografo o giornalista che sia, che ancora oggi vuole capire la storia che vuole raccontare e scavare in profondità.

Da queste brevi considerazioni la domanda in oggetto di questo articolo, ossia siamo consapevoli dell’importante ruolo che svolge la fotografia nel settore giornalistico?

Il fotoreporter è un giornalista (in inglese, reporter) che racconta i fatti attraverso le immagini fotografiche. In italia, se iscritti all’ordine dei giornalisti, sono giornalisti a tutti gli effetti e l’esatta denominazione è fotografo.

Il fotoreporter è anche una figura di giornalista che, oltre a raccontare la cronaca con le immagini, è spesso autore degli articoli che compongono il servizio.

Quindi in Italia il fotoreporter può essere sia giornalista, sia fotografo. Solitamente il fotoreporter accompagna il giornalista scrivente nelle missioni dove è inviato.

Le caratteristiche che distinguono il fotogiornalismo da altri generi fotografici sono tre, riassunte nei seguenti termini inglesi:

● Timeliness – le immagini hanno un senso se pubblicate nel contesto del racconto di eventi accaduti di recente.

● Objectivity – la situazione ripresa nelle immagini deve essere una fedele ed accurata rappresentazione degli eventi.

● Narrative – le immagini si relazionano ad altri elementi della notizia per poter meglio coinvolgere il lettore o lo spettatore.

La fotografia raggiunge una posizione mediatica di rilevanza strategica. Sapersene avvalere vuol dire raggiungere direttamente il pubblico, ma bisogna anche stare attenti al messaggio che si vuol dare.

.:.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.