La resa e la qualità di molte colture beneficiano di impollinazione

Reading Time: 2 minutes read

Le colture beneficiano di impollinazione grazie alle api mellifere che svolgono questo lavoro, ma anche i bombi hanno un ruolo. Un team ha utilizzato metodi biologici molecolari innovativi e la microscopia tradizionale per studiare il comportamento di raccolta del polline nei paesaggi agricoli.

Tuttavia, posizionare colonie di api mellifere o bombi vicino al campo non garantisce che visiteranno le piante desiderate poiché potrebbero esserci altre specie di piante che fioriscono allo stesso tempo che si dimostrano più attraenti.

Un team dell’Università di Göttingen, insieme ai ricercatori dell’Università di Scienze Applicate Mittweida e dell’Istituto Julius Kühn, ha utilizzato metodi biologici molecolari innovativi e microscopia tradizionale per studiare il comportamento di raccolta del polline delle api mellifere e dei bombi nei paesaggi agricoli.

Mostrano che i bombi prendono molto più polline da specie vegetali diverse rispetto alle api da miele per soddisfare il loro fabbisogno di proteine.

Inoltre, viene raccolto meno polline dal bersaglio – in questo caso le fragole – quando ci sono campi di colza in fiore nel paesaggio circostante. I risultati sono stati pubblicati sulla rivistaEcologia molecolare .

I ricercatori hanno posizionato colonie di api da miele e bombi vicino ai campi di fragole nella regione di Gottinga e Kassel e hanno raccolto il polline delle api mellifere e dei bombi di ritorno. Le api raccolgono il polline ricco di proteine ​​principalmente per nutrire la loro prole.

Il DNA del polline è stato studiato lavorando a stretto contatto con la Divisione di Biologia Molecolare del Bestiame e Diagnostica molecolare presso l’Università di Gottinga e il Dipartimento di Biochimica / Biologia Molecolare dell’Università di Scienze Applicate di Mittweida.

L’analisi del DNA ci dice quali specie vegetali le api hanno visitato e quanto è diverso il loro comportamento di foraggiamento. Per fare questo, abbiamo sequenziato il DNA del polline e confrontato le sequenze utilizzando un database di specie vegetali regionali“, afferma il dott. Svenja Bänsch,

Il nostro studio mostra che le api mellifere e i bombi usano piante molto diverse per fornire il loro polline nel paesaggio. In particolare, dovrebbe essere presa in considerazione l’ampia gamma di nutrizione dei bombi, che trovano principalmente negli habitat ricchi di fiori quando si adottano misure per migliorare la conservazione della natura. Sia le api mellifere che i bombi, le cui colonie possono essere acquistate o affittate, sono impollinatori adatti nella coltivazione delle fragole. Tuttavia, le api selvatiche naturali dovrebbero essere incoraggiate come priorità “, conclude il professor Catrin Westphal, capo of Functional Agrobiodiversity presso l’Università di Göttingen.

Fonte della storia:

Materiali forniti dall’Università di Göttingen .

Riferimento alla rivista :
Svenja Bänsch, Teja Tscharntke, Röbbe Wünschiers, Leonie Netter, Bertram Brenig, Doreen Gabriel, Catrin Westphal. Utilizzo della codifica ITS2 e della microscopia per analizzare i cambiamenti nelle diete polliniche di api mellifere e bombi lungo un gradiente di coltura a fioritura di massa . Ecologia molecolare , 2020; 29 (24): 5003 DOI: 10.1111 / mec. 15675
Università di Göttingen. “Varietà: sale della vita per i bombi.” ScienceDaily. ScienceDaily, 21 dicembre 2020. .

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.