Le Maldive battono il record con 1,7 milioni di arrivi turistici nel 2019

Reading Time: 1 minute read

Il Ministero del Turismo ha rivelato che un numero record di arrivi di turisti è stato registrato nel 2019.

Secondo il ministero, l’immigrazione delle Maldive ha confermato che l’anno scorso sono arrivati ​​1,7 milioni di turisti. Il dato rappresenta un aumento del 14,7 per cento rispetto al 2018.

Secondo le statistiche, il maggior numero di turisti è arrivato dall’Europa, seguito dalla regione dell’Asia del Pacifico.

Complessivamente, 833.904 turisti sono arrivati ​​dall’Europa, che rappresenta il 49 percento del totale. Rispetto al 2018, gli arrivi dall’Europa hanno visto un aumento del 14,8 per cento.

Con 705.117 turisti, pari al 41,4 percento del totale, gli arrivi dall’Asia del Pacifico sono aumentati del 13,5 percento rispetto al 2018.

Mentre 84.793 turisti sono arrivati ​​dall’America l’anno scorso, ciò rappresenta un aumento del 23 percento rispetto allo scorso anno.

Inoltre, 60.003 turisti hanno visitato le Maldive dal Medio Oriente e 18.698 dalla regione Africa.

Considerando i singoli paesi, la Cina è in testa con gli arrivi più alti, seguita dall’India. Questo è stato seguito dall’Italia al terzo posto e dalla Germania al quarto posto.

Il 24 novembre il governo ha raggiunto l’obiettivo di 1,5 milioni di turisti fissato per il 2019. Per il 2020, il governo ha fissato un obiettivo di 2 milioni di turisti.

Fonte : editon . m.v

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.