Le migliori bici elettriche per ogni tipo di corsa

Reading Time: 2 minutes read

Il design delle e-bike è esploso; se puoi immaginarlo, qualcuno l’ha costruito. Dalle bici da carico alle bici da città e da pendolari , mountain bike , bici da strada , pieghevoli e persino beach cruiser , ce n’è per tutti i gusti. Il bello delle e-bike è che accessibile a tante persone in tanti modi.

Le e-bike utilizzano principalmente motori e batterie di alcuni dei principali fornitori: Bosch, Yamaha, Shimano, Bafang e Brose. Esistono pochi altri marchi ma sono meno affidabili o potenti.

Alcuni, come il sistema Yamaha, hanno più coppia e altri, come Active Line di Bosch, sono quasi silenziosi. Ma, in generale, tutti e quattro sono buone opzioni. Cerca la potenza del motore (in coppia), che ti darà un’idea della potenza totale.

Proprio come i motori delle auto, più coppia equivale a più potenza dalla linea e più spinta alla tua pedalata. Ma il wattora (Wh) è forse una cifra più importante da usare: prende in considerazione l’uscita e la durata della batteria per fornire un riflesso più accurato della potenza (Wh più alto equivale a un intervallo maggiore).

Per molte biciclette, l’autonomia della batteria è più importante della potenza totale (perché sono tutte piuttosto potenti). Vuoi una bici che offra un’autonomia abbastanza lunga per le tue uscite ai livelli di potenza che desideri.

La maggior parte delle e-bike avrà da tre a cinque livelli di assistenza che vanno dal 25 percento della potenza del pedale al 200 percento. Considera la velocità con cui la batteria si ricarica, soprattutto se utilizzerai la bici per lunghi spostamenti. E ricorda, se non ti accontenti di qualcosa di meno del turbo, otterrai la minima quantità di autonomia (ma il massimo divertimento!) La tua batteria offre.

Man mano che le opzioni di bici elettriche continuano ad espandersi, i marchi stanno integrando le batterie in modo più fluido, il che rende la bici più elegante (e più simile a una vera bici).

La maggior parte delle batterie si blocca sulla bici e viene fornita con una chiave che ti consente di sbloccarla e rimuoverla, che serve almeno a quattro buoni scopi: puoi rimuovere la batteria e caricarla dalla bici, una batteria bloccata scoraggia (e si spera prevenga) un ladro dal furto e una e-bike con la batteria rimossa è più sicura per il trasporto su un portabici e più leggera per salire i gradini.

Poiché le e-bike sono in grado di raggiungere velocità maggiori per periodi di tempo più lunghi rispetto alle bici standard, vuoi un controllo extra. Gli pneumatici più larghi offrono una migliore trazione e la libertà di lasciare il marciapiede con poche penalità, e una forcella ammortizzata aiuterà a domare alcune delle strade più accidentate che potresti esplorare. Anche dei buoni freni a disco sono un must per rallentare una bici pesante ad alta velocità.

Alcune e-bike sono dotate di un sistema di illuminazione integrato che si accende quando si accende la bici. Sebbene questa sia una caratteristica fantastica da avere, non è un problema se la tua bici non è equipaggiata in questo modo. Con così tante fantastiche luci per bici disponibili, è altrettanto facile attaccare le tue. Lo stesso vale per i portapacchi posteriori: alcune e-bike ne sono dotate, altre no. Sei tu a decidere quanto sia importante quella caratteristica per te.


[Vuoi sponsorizzare articoli di questo tipo ? Hai articoli interessanti che promuovono il tuo prodotto/servizio nel settore ciclismo? Contatta la redazione del magazine RidersBike: ridersbiker@gmail.com]


Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

PMComunicazione è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.