Lussemburgo, prossimo centro del business spaziale

Reading Time: 2 minutes read

L’estrazione di asteroidi è diventata il fulcro di numerosi paesi e società private. Sono guidati dalla consapevolezza che le risorse della Terra si stanno esaurendo. Nonostante i costi e le sfide tecniche, si calcola che l’estrazione delle migliaia di asteroidi vicini alla Terra possa diventare una realtà pratica, offrendo la prospettiva di ricchi ritorni.

Il Lussemburgo è un paese che potresti non aspettarti di essere coinvolto in questa ricerca extra-terrestre, figuriamoci di diventare il suo hub.

Il Lussemburgo è lo stato più piccolo dell’UE, con una popolazione di 600.000 abitanti, ma è uno stato ricco. Ha uno dei PIL pro capite più alti al mondo , superando di gran lunga gli altri stati membri dell’UE e quasi triplicando la media UE .

Il Lussemburgo è riuscito a trasformare la sua economia negli ultimi decenni del XX secolo, da uno che dipendeva fortemente dall’acciaio per diventare uno dei maggiori centri bancari e finanziari europei.

Oggi, con una miriade di forze dirompenti che circondano il suo settore bancario e finanziario, il Lussemburgo vede il business dello spazio come uno dei suoi futuri motori di sviluppo economico e prosperità.

Attualmente il settore spaziale e satellitare rappresenta quasi il 2% del PIL lussemburghese , essendo cresciuto sostanzialmente da nulla tre decenni fa.

Il settore spaziale del paese è ora composto da oltre 50 aziende e due organizzazioni di ricerca pubbliche che coprono vari segmenti del settore. Sono il risultato diretto del Lussemburgo che si sta promuovendo come hub europeo per l’attività spaziale commerciale.

Nel 2017 è diventato il primo paese europeo e il secondo al mondo dopo gli Stati Uniti ad adottare un quadro giuridico che garantisce i diritti di proprietà per le risorse raccolte nello spazio . Ciò consente alle entità commerciali che operano in Lussemburgo di estrarre risorse nello spazio e di possederne i diritti legali.

L’Agenzia spaziale lussemburghese è stata istituita nel 2018 con l’obiettivo di sviluppare attività commerciali legate allo spazio e la creazione di un fondo multimilionario da investire in start-up di tecnologia spaziale.

Fonti
bbc.co.uk
tradeandinvest.lu
spaceresources.public.lu
theconversation.com
ft.com

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

PMComunicazione è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.