Lusso, I videogiochi stanno influenzando la cultura e la moda offline

Reading Time: 3 minutes read

Nella sua ultima indagine sui consumatori della Gen Z, la banca d’investimento Piper Sandler ha scoperto che i videogiochi ora rappresentano l’8% del portafoglio totale dei teenager e il 59% degli intervistati prevede di acquistare una console NextGen nei prossimi mesi.

Per intrattenere i suoi giocatori durante la reclusione, l’enorme gioco online Fortnite ha collaborato con il pluripremiato rapper Travis Scott per tenere un concerto online. Il concerto è stato visto da oltre 12 milioni di persone in diretta e trasmesso in streaming oltre 32 milioni di volte su YouTube e oltre.

Fortnite è uno dei giochi più popolari al mondo, con una base di utenti di oltre 250 milioni di giocatori. E i marchi stanno prendendo nota.

Louis Vuitton ha sviluppato un abito virtuale per il gioco multiplayer online League of Legends all’inizio di quest’anno e Tissot ha iniziato a vendere orologi virtuali su NBA 2K20 in cambio di denaro reale.

vestito della lega delle leggende di louis vuitton – Luxe Digital
Collaborando con gli sviluppatori di giochi, i marchi di lusso coinvolgono una fascia demografica di futuri consumatori e creano contenuti divertenti.

4. Elevato e-commerce: abbraccia le vendite online
La crisi attuale è un catalizzatore per i marchi di lusso per affinare la loro strategia online e omnicanale. L’e-commerce è in aumento da anni per i marchi di lusso, ma era ancora molto in ritardo rispetto alle prestazioni dei negozi fisici.

Se la trasformazione digitale della vendita al dettaglio fisica era ancora un’innovazione relativamente lontana per alcuni marchi di lusso, ora è in cima all’agenda.

Anche i marchi di lusso più riluttanti al digitale come gli orologi meccanici di fascia alta che dipendono fortemente dalle vendite in negozio – secondo il Financial Times solo il 5% delle vendite di nuovi orologi avviene online – si stanno ora rendendo conto che un segmento crescente di consumatori benestanti è disposti ad acquistare i loro orologi di lusso online. È giunto il momento per l’industria dell’orologeria di lusso di investire più seriamente nel digitale.

Patek Philippe , una resistenza di lunga data dell’e-commerce, ha recentemente allentato le sue politiche contro le vendite online, autorizzando rivenditori selezionati a vendere i loro orologi di lusso mentre i loro showroom sono chiusi.

Se il marchio di orologi di lusso sottolinea la natura temporanea di questa mossa senza precedenti, è comunque indicativo dell’impatto della crisi attuale sul settore e della necessità di ripensare il rapporto dell’industria dell’orologeria di lusso con il digitale.

L’orologiaio svizzero Swatch Group, d’altra parte, si è impegnato a estendere la sua attività diretta al dettaglio da un paio d’anni. Dopo il successo delle loro piattaforme di e-commerce negli Stati Uniti nel 2017 e nel Regno Unito nel 2019, il loro marchio OMEGA ha lanciato le vendite online in Europa nell’aprile 2020.

Parallelamente, il Gruppo Richemont ha iniziato a vendere orologi dal suo portafoglio su MR Porter dopo aver acquistato la piattaforma di e-commerce nel 2018. Marchi come IWC Schaffhausen , Jaeger-LeCoultre e Panerai sono ora disponibili per essere acquistati online.

Con i negozi offline chiusi per gran parte del secondo trimestre 2020 e i consumatori interessati a tornare agli acquisti fisici per il prossimo futuro, i marchi di lusso non hanno altra scelta che abbracciare la vendita al dettaglio online. GlobalWebIndex ha infatti rilevato che quasi il 50% dei consumatori fa ora più acquisti online rispetto a prima della crisi.

Il contesto attuale e le nuove abitudini di acquisto online stanno accelerando l’innovazione nell’e-commerce poiché i marchi stanno lavorando per migliorare tutto, dai tempi di consegna alle descrizioni dei prodotti e all’esperienza utente complessiva.

I marchi di lusso che forniscono un’esperienza di e-commerce positiva durante questo periodo potrebbero attirare una nuova base di clienti.

Un fattore scatenante per importanti cambiamenti aziendali accelerati, l’attuale crisi ha anche accelerato l’interesse per le tecnologie AR e VR poiché i marchi cercano di offrire esperienze coinvolgenti ed evocative in grado di rispecchiare gli ambienti IRL.

I marchi di lusso, come Hermes, Dior e Chanel, si stanno rivolgendo a consulenze virtuali e acquisti personali a distanza durante questo periodo per compensare l’assenza di servizi in negozio.

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.