La Madre del Buon Consiglio a Firenze (Coverciano) dal 5 al 12 Settembre 2021

Reading Time: 3 minutes read

Nostra Signora del Buon Consiglio (Latino: Mater boni consilii) è un titolo dato al Beata Vergine Maria, dopo un dipinto che si dice miracoloso, ora trovato nel XIII secolo Agostiniano chiesa a Genazzano, vicino a Roma, in Italia. Misurando 40 per 45 centimetri l’immagine è un affresco eseguito su un sottile strato di gesso non più spesso di un guscio d’uovo.

Secondo la tradizione, si dice che la storia sia iniziata nel 1467 in una piccola chiesa in Albania. In questa chiesa c’era il vecchio dipinto di Nostra Signora con il bambino Gesù e nessuno nel villaggio sapeva da dove venisse.

A causa dei turchi che invadevano l’Albania, molti abitanti del villaggio stavano fuggendo. Due giovani, Giorgio e De Scalvis, visitavano spesso la chiesa per pregare. Avevano avuto una particolare devozione per Maria come raffigurato nella pittura di Maria e si rammaricava che sarebbe stato lasciato indietro.

Una notte mentre pregavano nella chiesa, si addormentarono e sognarono che Maria aveva comandato loro di lasciare il paese. Ha anche detto che il dipinto sarebbe partito anche per fuggire dai turchi e che dovevano seguire il dipinto ovunque andasse.

Al mattino il dipinto si era staccato dal muro ed era avvolto da una nuvola bianca. Seguirono il dipinto mentre li conduceva sulla costa, attraverso l’acqua fino a raggiungere la costa italiana. Dopo alcuni giorni la nuvola e il dipinto sono scomparsi. Giorgio e De Scalvis iniziarono a perquisire la città fino a quando non trovarono la vecchia chiesa agostiniana di Santa Maria a Genazzano ove c’era il dipinto”.

Nel 1467, nel mezzo dei festeggiamenti per il Festa di San Marco, i cittadini improvvisamente hanno sentito “musica squisita.”Si diceva quindi che una nuvola misteriosa fosse scesa sul muro incompiuto della chiesa parrocchiale. Di fronte alla gente, la nuvola si dissipò e una bellissima affresco, non più spesso di a carte-de-visite e non più di diciotto pollici quadrati, fu rivelata la Vergine Maria e il Cristo Bambino.

L’immagine della Madonna fu inizialmente chiamata “La Madonna del Paradiso” e ora meglio conosciuta come “Madonna del Buon Consiglio” (Nostra Signora del Buon Consiglio).

Tale era la reputazione dell’immagine santa Papa Urbano VIII fece un pellegrinaggio “glitterante” lì nel 1630, invocando la protezione della Regina del Cielo, così come Papa Pio IX nel 1864. Il 17 novembre 1682 , Papa Innocenzo XI aveva la foto solennemente incoronato.Among her noted clients have been St Aloysius Gonzaga, St Alfonso Liguori, St John Bosco, e benedetto Stephen Bellesini.

Nel corso dei secoli, le devozioni a Nostra Signora del Buon Consiglio sono cresciute tra santi e Papi, nella misura in cui un riferimento ad esso è stato aggiunto al Litania di Loreto e la devozione si diffuse in tutto il mondo. La sua festa è il 26 aprile.

Nel V secolo, durante il regno di Papa Sisto III, la città di Genazzano, circa 30 miglia (48 km) a sud di Roma, aveva contribuito con gran parte delle sue entrate per la basilica romana ora conosciuta come Santa Maria Maggiore. Per apprezzamento, una chiesa, chiamata Santa Maria, fu costruita a Genazzano e in seguito fu affidata al. Ordine Agostiniano nel 1356.

La chiesa di Genazzano divenne un luogo popolare di pellegrinaggio. Si diceva che lì si verificassero numerose cure. I frati agostiniani furono invitati a provvedere ai bisogni spirituali dei pellegrini. Continuano a servire lì fino ad oggi.

L’Ordine Agostiniano ha contribuito alla diffusione di questa devozione a livello internazionale.

Nel 1753, papa Benedetto XIV istituito la Pia Unione di Nostra Signora del Buon Consiglio. Leone XIII, che era lui stesso un membro della pia unione, era profondamente legato a questa devozione.

Il 22 aprile 1903 , Papa Leone XIII incluso l’invocazione “Mater boni consilii” nel Litania di Loreto. Nel 1939, venerabile. Papa Pio XII mise il suo pontificato sotto la cura materna di Nostra Signora del Buon Consiglio e compose una preghiera per lei.

Nel corso degli anni, varie istituzioni sono state nominate in onore di Maria con il titolo di Nostra Signora del Buon Consiglio. Queste istituzioni includono college, scuole superiori, e chiese.

.:.

Note di redazione
Il testo sopra è estrapolato da Wikipedia

Nota redazione Locale di Firenze – Aggiornamento 6 Settembre 2021
La immagine della Madre del Buon Consiglio è giunta da recente a Firenze, presso la Parrocchia di Santa Maria a Coverciano per essere venerata dal 5 al 12 Settembre 2021. Durante la settimana vengono svolte celebrazioni ed appuntamenti mariani, quali per esempio le lodi mattutine alle ore 8.00, la Santa Messa alle ore 8.30, l’Angelus alle ore 12.00, il Santo Rosario alle 17.30, la Santa Messa alle ore 18.00, le riflessioni ed adorazioni eucaristiche alle 21.15. Per coloro che desiderano cogliere l’occasione di questa settimana mariana per confessarsi, i sacerdoti sono disponibili ogni giorno dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 15.30 alle ore 17.00.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.